Fondazione Kore commissariata per la revisione dello statuto - QdS

Fondazione Kore commissariata per la revisione dello statuto

redazione

Fondazione Kore commissariata per la revisione dello statuto

martedì 02 Febbraio 2016 - 13:00
Fondazione Kore commissariata per la revisione dello statuto

Ieri, intanto, il dissequestro dei conti deciso dal Tribunale del riesame

ENNA – La Prefettura ha deciso di commissariare la Fondazione della Libera università della Sicilia centrale Kore. Il commissariamento è stato proposto direttamente dall’ex prefetto Fernando Guida, trasferito prima di Natale a Isernia lasciando la sede ancora vacante. La procedura è stata avviata – dopo la proposta, avanzata dalla Fondazione per la libera università della Sicilia centrale Kore, di modificare il proprio Statuto – nell’ambito dell’attività istituzionale di vigilanza sulle fondazioni.
Nel provvedimento si legge, tra l’altro, che “il presidente e il Consiglio di amministrazione della Fondazione Kore sono sciolti” e che “il prefetto Francesca Adelaide Garufi, i professori Carlo Colapietro e Angelo Paletta sono nominati commissari straordinari per la provvisoria gestione” per “un periodo di sei mesi, prorogabili”.
La notizia è giunta a poche ore dalla decisione del Tribunale del riesame, che si è pronunciato per il dissequestro del conto della Fondazione Kore, disposto dalla Procura di Enna per un milione di euro e ha negato la sussistenza stessa del reato di malversazione, del quale erano accusati i membri del Consiglio di amministrazione.
In una nota l’Università si è augurata che la decisione del Tribunale, “anche per la limpidezza e profondità delle argomentazioni addotte, possa restituire serenità a tutti gli attori coinvolti nella vicenda, in primo luogo allo stesso Ateneo, profondamente colpito dal clamore mediatico delle iniziative prese nei confronti della Fondazione e che si sono rivelate palesemente infondate”.
“La fiducia nella magistratura – hanno scritto i rappresentanti della Kore – è stata pienamente ripagata".

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684