Cancro al seno: costituita unità operativa di senologia - QdS

Cancro al seno: costituita unità operativa di senologia

Angela Michela Rabiolo

Cancro al seno: costituita unità operativa di senologia

giovedì 21 Giugno 2012 - 00:00
Cancro al seno: costituita unità operativa di senologia

La Sicilia è la regione che fa meno screening gratuiti e il numero dei decessi è rimasto invariato. La Breast Unit del Civico di Palermo seguirà le pazienti dalla diagnosi alla cura

PALERMO – Il tumore al seno è la prima causa di mortalità per tumore nel sesso femminile e colpisce una donna su 10: in Sicilia, ovvero in quella che, secondo i dati 2009-2010 dell’Istituto Superiore di Sanità, si conferma la regione col numero più basso di screening gratuiti, è aumentata, seppure di poco, la sopravvivenza all’intervento per tumore alla mammella, ma è rimasto costante il numero dei decessi.
Dunque resta la consapevolezza che su questo fronte resta ancora molto da fare: ecco perché è stata costituita all’ospedale Civico di Palermo la Breast Unit, un’Unità operativa clinica di Senologia che seguirà le donne con il cancro al seno dalla diagnosi alla cura. è articolata secondo modelli organizzativi e assistenziali specifici per fornire una risposta globale di tipo multidisciplinare alle necessità delle donne affette da neoplasie mammarie. L’Azienda ospedaliera Civico garantirà, dunque, percorsi diagnostico-terapeutici completi, (in base ai requisiti dell’European Society of Mastology) attraverso una stretta interazione tra i diversi professionisti che contribuiscono alla cura della patologia mammaria.
“L’istituzione di questa unità operativa – sottolinea il commissario straordinario dell’Arnas Civico, Carmelo Pullara – ci consente di proiettarci verso modelli assistenziali di altissimo livello sul piano della completezza del percorso clinico-terapeutico nel campo oncologico, dove il Civico è punto di riferimento nell’Italia meridionale”.
L’Unità clinica di Senologia si avvarrà di tre chirurghi, e di figure professionali di altre unità operative (core team), in particolare di oncologi con esperienze in materia di patologia mammaria che dovranno avere un ruolo centrale nella fase diagnostica e nella presa in carico della paziente, di radiologi, radioterapisti, e tecnici di radiologia. L’unità operativa potrà, inoltre, contare su altri medici del Civico che presteranno le loro consulenze nelle discipline di anatomia patologica, chirurgia plastica, medicina nucleare, psicologia clinica, medicina fisica, patologia clinica. Alla Senologia saranno assegnati 2 posti letto ordinari per i ricoveri, e 5 in day hospital presso l’unità operativa di Chirurgia Oncologica.
Il coordinamento della Breast Unit è stato affidato al chirurgo Giuseppe Muscolino che, per 24 anni, ha lavorato presso l’Istituto Nazionale dei tumori di Milano dove si è occupato prevalentemente di chirurgia toracica e mammaria. Dal 1999 al 2004 è stato primario della chirurgia toracica dell’Ospedale Civico di Palermo, e dal 2004 della chirurgia toracica e senologica dell’Humanitas Gavazzeni di Bergamo. Durante il periodo trascorso presso l’Istituto Nazionale dei tumori di Milano, ha partecipato alla pubblicazione di Umberto Veronesi sul New England Journal of Medicine del 1981 sulla quadrantectomia mammaria che ha segnato un punto fondamentale nella storia della lotta contro il tumore al seno.
“Con la Breast Unit al Civico – sottolinea Muscolino – otterremo un notevole vantaggio per le pazienti affette da cancro della mammella in termini di tempo e di qualità della prestazione. Gli obiettivi principali puntano a ridurre drasticamente i tempi d’attesa di visita senologica per pazienti con nodulo mammario o con una mammografia sospetta, a convogliare in un unico percorso diagnostico le pazienti, a diminuire i tempi di attesa dal momento della diagnosi al trattamento chirurgico, a ricondurre ad un unico follow-up tutte le pazienti trattate, e infine, ad implementare la ricerca clinica e sperimentale con particolare riguardo alla genetica e alla biologia molecolare".

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684