Bagni in piscina in tutta sicurezza - QdS

Bagni in piscina in tutta sicurezza

Dario Raffaele

Bagni in piscina in tutta sicurezza

martedì 21 Agosto 2012 - 00:00
Bagni in piscina in tutta sicurezza

Spesso le vittime sono i bambini, ma basta fare un po’ d’attenzione

CATANIA – Una piscina è un luogo di svago e di relax, farne un uso responsabile vi aiuta a goderla al 100%.
Sfortunatamente gli incidenti in piscina sono all’ordine del giorno e spesso le vittime sono i bambini. In questo periodo di vacanze ci sembra utile fornirvi una serie di consigli per evitare gli incidenti più comuni in piscina, perché possiate continuare a divertirvi in un modo sicuro e appropriato:
Tagli, botte, contusioni, abrasioni e fratture

Un comportamento poco responsabile e/o poco prudente può provocare cadute, scivolate…, che facilmente possono provarci ferite e abrasioni e persino fratture e tagli. Per evitarlo dovrebbe:
• Non fare il bagno in una piscina dopo avere ingerito una grande quantità di alcool.
• Evitare giochi che prevedano corse intorno alla piscina.
• Installare un pavimento ruvido intorno alla vasca della piscina e nelle zone pericolose sommerse: scale o zone a bassa profondità.
• Mantenere sempre posti i coperchi dei filtri intorno alla piscina.

Annegamenti

Le misure più efficaci per evitarlo sono, oltre a quello scontato di imparare a nuotare:
• Non lasciare i bambini da soli in piscina.
• Avere a disposizione salvagenti o pertiche.
• Disporre scalette in vari punti della piscina.
• Togliere i giocattoli dalla piscina quando non si sta usando per allontanare i bambini.
• Usare recinzioni di sicurezza intorno al perimetro della piscina.
• Coprire la piscina con ricoperture manuali o automatiche, che oltre alla sicurezza, aiutano a mantenere la temperatura e la pulizia della piscina.

Incidenti con prodotti chimici

• Prima di manipolare qualsiasi prodotto chimico, leggere l’etichetta e seguirne le istruzioni sull’uso.
• Non mescolare prodotti tra loro.
• Aggiungere i prodotti all’acqua, uno ad uno, per evitare possibili reazioni.
• Applicare il prodotto direttamente nella piscina, non cercare di diluirlo a parte.
• Le confezioni dei prodotti chimici devono essere mantenuti sempre chiuse e lontano dalla portata dei bambini. Per una loro miglior conservazione, cercate di mantenerle in luoghi asciutti e protetti dal calore.
• I prodotti chimici possono risultare pericolosi se entrano in contatto con gli occhi. In questo caso lavarsi gli occhi immediatamente e rivolgersi a un medico.
Un ultimo consiglio. Mantenere lontano dalla piscina qualsiasi apparecchio elettrico collegato alla corrente, che non sia adattato per il funzionamento nell’acqua.
Seguendo questi semplici accorgimenti si potranno godere vacanze “fresche” e in tutta sicurezza.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684