Dpef della Regione siciliana: ripresa prevista solo a partire dal 2014 - QdS

Dpef della Regione siciliana: ripresa prevista solo a partire dal 2014

redazione

Dpef della Regione siciliana: ripresa prevista solo a partire dal 2014

giovedì 24 Gennaio 2013 - 06:00
Dpef della Regione siciliana: ripresa prevista solo a partire dal 2014

Il Documento per la programmazione economica e finanziaria 2013-2017. Per il 2013 una recessione stimata intorno al - 0,5 per cento

PALERMO – La ripresa in Sicilia dovrà attendere: il prodotto interno lordo nel 2013 vedrà ancora il segno "meno", con una recessione stimata intorno a -0,5%. L’economia riprenderà a crescere nel 2014, con un consolidamento del Pil nel 2015. Queste, almeno, le aspettative della Regione contenute nel Dpef 2013-2017 che porta la firma dell’assessore all’Economia, Luca Bianchi, e che è in discussione all’Ars, secondo quanto riferisce l’agenzia Ansa.
Il calo previsto nel 2013 comunque è inferiore rispetto agli anni precedenti: -1,3% nel 2011 e -2,7% nel 2012.
Nel 2014, invece, il Dpef indica un aumento del Pil dello 0,9% mentre nel 2015 salirà dell’1,2%.In base al patto di stabilità, si riducono i margini di spesa della Regione sia in termini di pagamenti sia di impegni, alla luce di ulteriore contributo di 500 milioni di euro per gli anni 2013-2015 per le autonomie speciali previsto dalla legge di stabilità 2013. Per quest’anno, il Dpef, indica 5,74 miliardi di impegni e 4,62 miliardi di pagamenti, rispetto ai 6,35 mld e 5,23 mld del 2012 (1,41 mld in meno del 2011 sia in termini di impegni sia di pagamenti). Cifre ancora più ridotte per il 2014: 5,59 mld di impegni e 4,47 mld di pagamenti.
La spesa tornerà a crescere nel 2015, ai livelli previsti per quest’anno: 5,74 mld di impegni e 4,62 mld di pagamenti. Per quanto riguarda la spesa dei fondi del Po-Fesr, il governo prevede di spendere 7,1 miliardi da qui al 2015: 2,4 mld già quest’anno, di cui 2,16 mld di spesa per investimenti.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684