Caltanissetta - Beni per 14 milioni di euro sequestrati dalla GdF - QdS

Caltanissetta – Beni per 14 milioni di euro sequestrati dalla GdF

redazione

Caltanissetta – Beni per 14 milioni di euro sequestrati dalla GdF

venerdì 25 Gennaio 2013 - 15:00

Lotta alla mafia: importante operazione dei finanzieri nisseni

CALTANISSETTA – I finanzieri del Nucleo di Polizia tributaria nisseno appartenenti al Gico (Gruppo investigazione criminalità organizzata) hanno posto sotto sequestro aziende agricole, fabbricati, terreni, autovetture, trattori e mezzi agricoli, conti corrente e disponibilità finanziarie per un valore di oltre 14 milioni euro.
Il sequestro, in ossequio alla normativa antimafia, è stato disposto dal Tribunale di Agrigento – II Sezione penale e per l’applicazione delle misure di prevenzione – a seguito della proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione personale e patrimoniale avanzata dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo nei confronti di Calogero Ferro, 58 enne di Canicattì (provincia di Agrigento).
Ferro, condannato nel 1993 alla pena di 5 anni di reclusione per il reato di associazione di tipo mafioso con sentenza del Tribunale di Agrigento, confermata nei due successivi gradi di giudizio, risultava inserito a pieno titolo nell’organizzazione di Cosa nostra. È stato, come si legge nella sentenza di condanna del 1993, “uomo d’onore” della famiglia mafiosa di Canicattì e in quanto tale protagonista nelle vicende riguardanti l’organizzazione criminale di appartenenza.
I complessi e meticolosi accertamenti economico-patrimoniali svolti dei finanziari hanno evidenziato la marcata e indubbia sproporzione fra il patrimonio individuato, riconducibile a Calogero Ferro e le disponibilità economico-finanziarie sue e del proprio nucleo familiare. L’intero quadro investigativo predisposto ha consentito l’individuazione di concreti e numerosi elementi di prova utili a determinare l’origine illecita di tutti i beni a lui riconducibili.
In particolare, sono stati sottoposti a sequestro due aziende, 269 ettari di terreni siti in agro dei comuni di Butera e Canicattì, due fabbricati, quattro autoveicoli, quattro macchine agricole e sette rapporti bancari.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684