Molta comunicazione e servizi telematici - QdS

Molta comunicazione e servizi telematici

Grazia Ippolito

Molta comunicazione e servizi telematici

mercoledì 19 Agosto 2009 - 00:00

Forum con Gianfranco Antico, direttore Agenzia delle Entrate di Siracusa

Da quanto tempo ricopre la carica e come ha trovato l’ ufficio al momento dell’insediamento?
“Mi sono insediato il 2 febbraio 2009. Al momento dell’insediamento ho considerato il rapporto con il personale un punto di partenza fondamentale per creare coinvolgimento e avviare una condivisione progettuale degli obiettivi da perseguire. L’Ufficio di Siracusa, come la maggior parte degli uffici meridionali, sconta un’età media del personale avanzata e questo influisce sulla gestione dell’ufficio. Entro il prossimo anno è previsto un vero e proprio ricambio generazionale (circa 18 unità andranno in quiescenza)”.
Quanti sono i dipendenti? Come intervenite sulla loro formazione?
“I dipendenti sono 116. Per quanto riguarda la formazione, ogni ufficio annualmente comunica al centro il proprio fabbisogno formativo. Sulla base di questo vengono elaborati i piani formativi (nazionale e regionale). I dipendenti partecipano ai corsi come discenti e anche come formatori (è previsto un apposito albo di formatori)”.
Quali sono i principali problemi riscontrati?
“Intanto la carenza di determinate professionalità in specifici settori di attività, e su questo sto lavorando attraverso percorsi formativi on the job. In secondo luogo, il notevole accesso di utenti all’area servizi (mensilmente superiamo, in media, 1400 accessi): conto di arginare il problema attraverso una maggiore erogazione di servizi per via telematica”.
Come siete organizzati sul territorio?
“L’ufficio di Siracusa è diviso in due aree. L’Area Controllo si occupa delle attività di accertamento e verifica delle posizioni fiscali dei contribuenti. L’Area Servizi offre ai contribuenti servizi di informazione e assistenza fiscale. Tale divisione riflette gli obiettivi dell’Agenzia: contrasto all’evasione e semplificazione dei rapporti con i cittadini”.
Avete pratiche arretrate?
“No, pianificazione e monitoraggio dei processi permettono d’intervenire su imprevisti e criticità che possono determinare la formazione dell’arretrato”.
In che modo cercate di venire incontro ai cittadini, superandone la diffidenza nei confronti delle istituzioni?
“L’Agenzia si è sempre impegnata su questo campo: l’intensa attività di comunicazione istituzionale, la partecipazione ad eventi locali, il progetto “Fisco e Scuola” (finalizzato a sensibilizzare i giovani sul fenomeno dell’evasione fiscale), la Carta dei servizi, la Customer satisfaction, la costruzione di un sistema di servizi telematici efficiente confermano il notevole impegno profuso in tal senso”.
Effettuate il controllo di gestione?
“Sì. Abbiamo un sistema di controllo di gestione a livello locale, regionale e centrale che consente il monitoraggio e l’analisi dei risultati conseguiti e la rilevazione degli scostamenti su base regionale e nazionale, tali da consentirmi, se necessario, di apportate interventi correttivi in tempi brevi. Il nostro sistema di controllo è all’avanguardia e permette di misurare i tempi delle prestazioni. A ogni dipendente corrisponde un numero di ore lavorabili che devono tradursi in prodotti. I report sono quindicinali o mensili, secondo le tipologie di attività, per poter aver un controllo costante”.
Il vostro ufficio è adeguamente informatizzato? Quali servizi sono già erogati in via telematica?
“Ogni dipendente ha una propria postazione informatizzata ed è abilitato ad accedere alle banche dati necessarie per lo svolgimento delle proprie attività. Inoltre ha la possibilità di accedere all’Intranet e ai siti Internet dell’Agenzia, nazionali e regionali. Esistono diversi canali telematici: Fisconline pensato per tutti i cittadini, compresi i residenti all’estero; Entratel per gli intermediari obbligati all’invio telematico di dichiarazioni, comunicazioni e atti; Siatel per i Comuni e PuntoFisco per gli altri enti. In ufficio i contribuenti possono richiedere il Pin per utilizzare il servizio Fisconline, per inviare gratuitamente le dichiarazioni dei redditi, per registrare i contratti di locazione, e così via”.

A settembre la presentazione del “Pacchetto casa” agli agenti immobiliari del siracusano
In che modo collaborate con i commercialisti e gli altri professionisti?
“A fine maggio ho sottoscritto un protocollo d’intesa con l’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili della provincia di Siracusa. Il protocollo prevede l’apertura di uno sportello remotizzato riservato ai professionisti, con il quale ci impegnamo a lavorare le comunicazioni di irregolarità e gli sgravi da liquidazione e controllo formale entro tempi brevi ( 20 giorni). Dal canto suo l’Ordine si è impegnato a non utilizzare la prenotazione telefonica Cup per i servizi interessati dall’attivazione dello sportello: ciò al fine di dare più spazio alle prenotazioni dei contribuenti non assistiti”. A settembre presenterò agli agenti immobiliari di Siracusa tutti servizi relativi al “pacchetto casa” (registrazioni contratti di locazione, etc.)”.
Quali sono i principali obbiettivi per il futuro?
“Innanzitutto diminuire il numero degli accessi in ufficio, fornendo sempre più servizi online. Inoltre, stiamo portando a conclusione un progetto per l’intercultarità delle informazioni. La popolazione dell’hinterland siracusano è caratterizzata da una composizione multietnica, per cui ho ritenuto importante aprire un canale di comunicazione con i cittadini stranieri. è in corso di predisposizione una cartellonistica in lingua francese, araba ed inglese. Abbiamo poi avviato contatti con associazioni di volontariato e patronati per il completamento del progetto, che prevede la predisposizione di una guida nelle seguenti lingue: arabo, inglese, francese, spagnolo, rumeno, e cinese”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684