Nel 2012 spesi in Sicilia 192,2 mln di euro per le revisioni auto - QdS

Nel 2012 spesi in Sicilia 192,2 mln di euro per le revisioni auto

redazione

Nel 2012 spesi in Sicilia 192,2 mln di euro per le revisioni auto

sabato 06 Aprile 2013 - 11:00
Nel 2012 spesi in Sicilia 192,2 mln di euro per le revisioni auto

A Palermo si registra la spesa più alta: 53,5 mln, segue Catania con 39,7

PALERMO – Nel 2012 gli automobilisti siciliani hanno speso 192,2 milioni di euro per eseguire le revisioni obbligatorie delle loro auto presso le officine private autorizzate. Questi dati derivano da elaborazioni su dati Istat e del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti eseguite dall’Osservatorio Autopromotec.
La cifra comprende il pagamento della tariffa fissata per le revisioni per complessivi 64,9 milioni di euro ed il costo delle operazioni di manutenzione e riparazione necessarie per porre gli autoveicoli in grado di superare i controlli previsti, cioè la spesa per la cosiddetta attività di prerevisione, che ammonta a 127,4 milioni di euro.
È Palermo la provincia della Sicilia che registra con 43,5 milioni di euro la spesa più alta per revisioni e prerevisioni eseguite nel 2012. Seguono Catania con 39,7 milioni di euro, Messina con 25,2 milioni di euro, Trapani e Agrigento con 18 milioni di euro, Siracusa con 16,1 milioni di euro, Ragusa con 13,4 milioni di euro, Caltanissetta con 10,6 milioni di euro ed Enna che con 7,8 milioni di euro che la graduatoria delle province siciliane.
Nel 2012 in tutta Italia gli automobilisti hanno speso 2,5 miliardi di euro per far revisionare le loro auto presso le officine private autorizzate, con un calo dello 0,9% rispetto al 2011. Tale calo è però dovuto essenzialmente alla diminuzione degli autoveicoli revisionati che sono stati 13.046.564 contro i 13.403.836 del 2011. Il fatturato per le revisioni è una voce indubbiamente significativa per il settore dell’autoriparazione e, tra l’altro, non è influenzata dagli andamenti congiunturali come invece l’attività complessiva del settore che nel 2012, per la prima volta, pur superando il fatturato delle vendite di auto nuove, ha subito una forte contrazione (-10,5%) per effetto della crisi economica ed è sceso da 30,1 miliardi a 26,9 miliardi.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684