Ragusa - Aeroporto di Comiso, c’è la benedizione Aip - QdS

Ragusa – Aeroporto di Comiso, c’è la benedizione Aip

Stefania Zaccaria

Ragusa – Aeroporto di Comiso, c’è la benedizione Aip

sabato 20 Aprile 2013 - 13:00
Ragusa – Aeroporto di Comiso, c’è la benedizione Aip

Il sindaco di Comiso: “Operativi il 30 maggio”. Ma la bretella tra l’autostrada e la struttura è una “trazzera”. Lo scalo inserito nell’elenco dell’Ente nazionale relativo allo spazio aereo in Italia

COMISO (RG) – Molti l’hanno giudicata una data storica, altri il passaggio fondamentale che dimostra la sicurezza della prossima apertura, altri ancora l’ennesimo specchietto per le allodole che caratterizza tutte le grandi incompiute siciliane.
L’aeroporto di Comiso è stato inserito nell’elenco dell’Aip Enav – l’Aeronautical information publication – ossia la pubblicazione dell’ente nazionale concernente le informazioni aeronautiche relative allo spazio aereo in Italia. La redazione di tale programma è annuale ma con 13 aggiornamenti in modo da introdurre modificazioni riguardanti le autorità responsabili dei servizi e le condizioni generali che regolano le infrastrutture. Proprio lo scorso giorno, infatti, con la redazione di un nuovo aggiornamento, l’aeroporto di Comiso ha fatto la sua comparsa in questo documento, insieme a tutte le informazioni tecniche ed operative dello stesso che, in teoria, dovrebbero entrare in vigore già nel prossimo 30 maggio, data che rappresenta l’avvio dell’operatività dello scalo.
“Come anticipato nelle settimane scorse – ha sottolineato il primo cittadino di Comiso, Giuseppe Alfano – siamo riusciti a bruciare le ultime tappe per rendere operativo l’aeroporto nei tempi indicati. Preferiamo parlare coi fatti – ha aggiunto Alfano – ed essi confermano la data da noi anticipata: il 30 maggio 2013 l’aeroporto sarà operativo. Insieme al presidente di Soaco Spa Rosario Dibennardo, abbiamo lavorato per non frustrare questa aspettativa. Continueremo a lavorare e quotidianamente siamo presenti in aeroporto affinché siano completate tutte le operazioni opportune e necessarie perché l’aeroscalo possa accogliere i primi passeggeri fin dal suo primo giorno di operatività”.
L’apertura dello scalo potrebbe quindi avvenire a breve ma forse sono stati tralasciati, nell’euforia del momento una serie di fattori fondamentali. La bretella di collegamento tra la Ragusa-Catania e l’aeroporto è poco più larga di una stradina di campagna, non ci sono mezzi di trasporto per le città limitrofe e non ci sono ancora voli programmati da e per Comiso.
Lo start up avverrà realmente o, il 30 maggio, assisteremo a un’altra falsa inaugurazione come quella del 2007? Intanto, non ci resta che aspettare confidando nella capacità di gestione degli organismi competenti che, in queste settimane, devono lavorare intensamente per trasformare una struttura inerme in uno scalo d’avanguardia.

Verso l’apertura. Entro il 30 aprile le manifestazioni d’interesse per l’affitto degli immobili interni allo scalo

COMISO (RG) – Mentre attorno ai locali destinati all’aeroporto di Comiso regna il deserto – la vecchia ex Base Nato sorge ancora immutata tra pochi tentativi di recupero – è già stato pubblicato un avviso per dare in affitto gli immobili che si trovano all’interno dello scalo. “Gli interessati – spiega il sindaco Giuseppe Alfano – hanno tempo fino al 30 aprile prossimo per far pervenire all’Ufficio protocollo, sito in via Canonico Flaccavento, le proprie istanze finalizzate a manifestare l’interesse sui locali che si trovano all’interno dell’aeroporto. Si tratta, è bene chiarirlo, di un invito a manifestare interesse e non un invito a offrire né un’offerta al pubblico. La manifestazione d’interesse dovrà contenere la dichiarazione di piena accettazione di tutto quanto previsto nell’avviso, i recapiti presso i quali il soggetto interessato dichiara di voler ricevere le comunicazioni, la fotocopia del documento di identità di chi sottoscrive la manifestazione d’interesse”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684