Catania - Piazza Europa è nuova di zecca ma otto parcheggi sono in stallo - QdS

Catania – Piazza Europa è nuova di zecca ma otto parcheggi sono in stallo

Melania Tanteri

Catania – Piazza Europa è nuova di zecca ma otto parcheggi sono in stallo

mercoledì 08 Maggio 2013 - 07:00

Sono passati sette anni dall’avvio dei lavori in project financing, poi la bufera giudiziaria e il sequestro. Inaugurata in fretta, resta un gran cantiere. Almeno fino al prossimo autunno

CATANIA – Molti non ricordano come fosse prima, ma sono lo stesso felici di averla ritrovata dopo sette anni. Ieri mattina, alla presenza di centinaia di cittadini e semplici curiosi, l’amministratore delegato della società Parcheggio Europa Spa, Lorena Virlinzi, insieme al sindaco Stancanelli e ai progettisti, ha riconsegnato ufficialmente alla città piazza Europa, la stessa negata alla città dal 2006, anno in cui sono partiti i lavori per la realizzazione del parcheggio interrato in Project financing.
L’area, profondamente diversa dalla piazza tanto amata dai catanesi che l’hanno sempre considerata la piazza sul mare per eccellenza, si presenta più verde e meno cementificata rispetto al passato, anche se, come sottolineato da molti cittadini, anche poco adatta al gioco e alla socialità, come sottolineato dall’amministratore delegato Lorena Virlinzi. “Rispetto al passato sono stati compiuti passi in avanti in termini di architettura urbana e di verde – ha chiarito – la nuova piazza ha meno cemento rispetto a prima, le piante e i fiori non si concentrano nelle aiuole ma sono integrati nello spazio circostante. Inoltre – ha aggiunto – abbiamo condiviso e rispettato la volontà della Soprintendenza di concedere alla vista un “continuum” verso il mare, senza barriere”.
Verde, piante e un grande prato fronte mare, tra le caratteristiche della nuova piazza Europa, all’interno della quale spicca però ancora la grossa voragine dalla quale si intravede il livello -1, che diventerà il cosiddetto Borghetto Europa – la zona destinata alla parte commerciale – sotto il quale, ai livelli -2 e – 3 si troverà il parcheggio, parti che verranno consegnate il prossimo autunno.
“Nell’attesa di completare il parcheggio interrato e la piazza Sciascia, la cui fine dei lavori è prevista per le ultime settimane d’estate – ha continuato la Virlinzi – possiamo già annunciare che il 12 settembre avverrà la cerimonia di ricollocazione dell’amata Madonnina, che verrà riposizionata sul piedistallo originario ai piedi della collinetta”.
Soddisfatto il sindaco Stancanelli che ha sottolineato l’impegno dell’amministrazione per accelerare la riconsegna della piazza, rispondendo a quanti, il candidato sindaco Matteo Iannitti in testa, lo hanno accusato di aver “svenduto la piazza ai privati”.
“Contano i fatti e le dimostrazioni rispetto alla critiche che vengono mosse – ha affermato il sindaco. Oggi la nuova piazza manifesta di avere tutte le potenzialità per riprendersi il ruolo di importante centro di aggregazione e incontro della città e dei suoi cittadini”.

Le altre strutture. Galeazzi: “Spetta agli imprenditori riavviare i lavori”

CATANIA – Quello di piazza Europa è solo uno dei nove parcheggi individuati all’interno del Piano parcheggi del Comune, progettato dall’ex Ufficio speciale per affrontare l’emergenza traffico.
Le altre otto strutture, tra cui quelle pensate nelle piazze Lupo, Verga e Ariosto, infatti, sono ancora in una fase di stallo, come conferma l’architetto Marina Galeazzi, direttore dei Lavori Pubblici.
“I parcheggi sono stati dissequestrati – spiega la Galeazzi – ma ancora tutto è sospeso. Sta agli imprenditori, infatti – aggiunge – avviare nuovamente ogni cosa serva alla realizzazione delle strutture, dal momento che, in alcuni casi, c’è stata la consegna parziale delle aree”.
Insomma, verosimilmente sarà il nuovo sindaco, chiunque sarà, a riavviare la realizzazione delle otto strutture in Progetto di finanza. “Se diventerò sindaco – afferma il candidato Tuccio D’Urso, già direttore dell’ex Ufficio speciale – la prima cosa che farà nei primi cento giorni, sarà fare ripartire i parcheggi”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684