Mutuo casa, le agevolazioni previste dal nuovo Piano Casa - QdS

Mutuo casa, le agevolazioni previste dal nuovo Piano Casa

Cecilia Mussi

Mutuo casa, le agevolazioni previste dal nuovo Piano Casa

venerdì 30 Agosto 2013 - 00:00
Mutuo casa, le agevolazioni previste dal nuovo Piano Casa

Il Piano Casa varato dal Consiglio dei Ministri gira intorno al mutuo per la casa: 4 miliardi e 400 milioni per risollevare il mercato immobiliare

Il Consiglio dei Ministri ieri sera ha finalmente approvato il Piano Casa tanto discusso durante l’estate. L’obiettivo del decreto è dare un segno positivo al mercato dei mutui casa, che nel 2012 è crollato del 50%, così come agli affitti, bloccati da un eccessivo carico fiscale.
Con il Piano Casa, le famiglie che cercheranno di accendere un mutuo presso le banche, da Barclays a Cariparma, avranno due miliardi a disposizione provenienti dalla Cassa depositi e prestiti. Inoltre questi soldi serviranno anche a chi vorrà ristrutturare o avviare una riqualificazione energetica dell’immobile, grazie al già noto ecobonus.
Altri due miliardi serviranno poi a sostenere il Fondo per l’abitare, che mira a finanziare l’housing sociale: si unisce all’eliminazione delll’Imu su tutte le case popolari e le cooperative a proprietà indivisa. I rimanenti 400 milioni andranno invece a quattro fondi: tre sono già esistenti e verranno solo rifinanziati.
Tra questi, oltre al Fondo per l’Abitare, c’è il Fondo di Solidarietà, destinato alla sospensione del pagamento delle rate del mutuo fino a 18 mesi per le famiglie in difficoltà, che riceverà altri 40 milioni di euro in dotazione.
Altri 40 milioni vanno al fondo per la “morosità incolpevole”, al quale potranno accedere le famiglie che non riescono più a far fronte al pagamento dell’affitto perché hanno perso il lavoro. Infine, 60 milioni andranno al Fondo per l’accesso al credito alle giovani coppie e ai lavoratori atipici.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684