Tariffe elettriche, Sicilia divisa fra monorarie e biorarie - QdS

Tariffe elettriche, Sicilia divisa fra monorarie e biorarie

Massimo Calamuneri

Tariffe elettriche, Sicilia divisa fra monorarie e biorarie

sabato 19 Ottobre 2013 - 07:00
Tariffe elettriche, Sicilia divisa fra monorarie e biorarie

I consumatori siciliani ignorano i benefici economici delle diverse tariffe per l'energia elettrica, ma nel contesto italiano risultano i più consapevoli

Le tariffe dell’energia elettrica sono al centro dell’ultimo studio dell’Osservatorio di SuperMoney, portale web che permette di comparare online i prezzi dei principali produttori di energia elettrica da Enel Energia a Sorgenia. Secondo i dati risulta che in Sicilia il 36,80% degli utenti sceglie la tariffa monoraria, il 36,46% quella bioraria e il restante 26,74% rimane indifferente rispetto a questa scelta.
Rispetto al tema, è utile ricordare che la tariffa monoraria prevede – per tutta la giornata – un costo unico per l’energia elettrica, mentre quella bioraria consente di differenziare il costo sulla base delle fasce orarie che più convengono: permette per esempio di risparmiare la sera e nei weekend. Il campione preso in esame fa riferimento alle 50 mila richieste di comparazione effettuate dagli utenti nel sito nell’arco di tempo tra gennaio e settembre 2013. Il dato indica una scarsa consapevolezza dei consumatori rispetto alla propria spesa energetica. Infatti, ignorando in parte i vantaggi della differenza tra le tariffe, perdono un risparmio annuo del 30% sulla bolletta.
Rispetto al totale degli utenti che dichiara di consumare energia elettrica durante il giorno (il 33,29% degli utenti), durante la sera e nei weekend (35,59%) e in maniera indifferente (31,12%), i siciliani risultano più consapevoli in assoluto con la percentuale più bassa di utenza che rimane indifferente alla scelta ragionata della tariffa.
Sarebbe un bel risparmio per molti che, ad esempio, lavorano tutto il giorno e concentrano l’impiego degli elettrodomestici solo al ritorno a casa o il sabato e la domenica – dichiara Andrea Manfredi, amministratore delegato di SuperMoney – ma, a quanto pare, ancora molto dev’essere fatto per convincerli. Un vero peccato, considerando che scegliendo la tariffa adeguata al proprio profilo, si potrebbe tagliare il costo della bolletta fino al 30% all’anno”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684