Rifiuti: multe salate a chi non rispetta differenziata a Gela. È vietato anche rovistare nell'immondizia - QdS

Rifiuti: multe salate a chi non rispetta differenziata a Gela. È vietato anche rovistare nell’immondizia

Rifiuti: multe salate a chi non rispetta differenziata a Gela. È vietato anche rovistare nell’immondizia

venerdì 18 Gennaio 2019 - 00:00
Giro di vite del comune di Gela contro i "furbetti" del "sacchetto selvaggio", ovvero quei cittadini che non fanno la "differenziata" e abbandonano la spazzatura ad ogni angolo della città.
Le multe per i disobbedienti vanno da 300 a 3.000 euro.
Arresto immediato se qualcuno viene sorpreso in flagrante a bruciare l’immondizia.
Rischia invece da due a sei mesi di arresto e una ammenda di 26.000 se nella spazzatura conferita viene accertata la presenza di rifiuti pericolosi.
È vietato anche rovistare nell’immondizia. Chi lo fa rischia una multa da 25 a 500 euro.
Stessa pena per chi smaltisce rifiuti in difformità col calendario settimanale di conferimento.
Saranno perseguiti con multe fino a 150 euro anche coloro che imbrattano il suolo pubblico con cartacce, scontrini e gomma da masticare. Intensificati i controlli con apposite squadre di polizia municipale e con telecamere mobili di videosorveglianza.
L’ordinanza è stata emessa dal commissario straordinario, Rosario Arena, nominato dal presidente della Regione, Nello Musumeci, in sostituzione del sindaco, Domenico Messinese, decaduto dopo la sfiducia votata a larga maggioranza dal consiglio comunale, nello scorso settembre.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684