Lotta all'evasione, Sicilia agli ultimi posti - QdS

Lotta all’evasione, Sicilia agli ultimi posti

redazione

Lotta all’evasione, Sicilia agli ultimi posti

domenica 20 Aprile 2014 - 16:34
Lotta all’evasione, Sicilia agli ultimi posti

Nella classifica nazionale, realizzata dal quotidiano Alto Adige sulla base dei dati delle Agenzie delle entrate, sono le regioni del nord ad aver ottenuto i migliori risultati sulla base degli obiettivi assegnati dal ministero delle Finanze.  

Lotta all’evasione? Bolzano fanalino di coda nella classifica del ministero per poco personale e pochi controlli dall’Agenzia delle Entrate. "Ultimi, da anni. E i 2014 non promette affatto bene. Questo è il risultato desolante della provincia di Bolzano, sempre prima della classe quando si tratta di fare paragoni con le altre realtà italiane. Ma non se si tratta di lotta all’evasione fiscale. Il dato mostra come la lotta, semplicemente, non venga condotta, almeno non abbastanza. Non dall’Agenzia delle Entrate". Lo dice il quotidiano Alto Adige riportando una classifica sul risultato delle Agenzie delle Entrate territoriali rispetto agli obiettivi assegnati dal Ministero delle Finanze.
La classifica La graduatoria dei controlli vede alla guida nel 2013, con tanto di lode, Valle d’Aosta (126,06%), Friuli Venezia Giulia (124,08%), Abruzzo (110,55%), Lombardia (106,66%), Piemonte (105,86%) e il Trentino (101,52%). Ultimi nella pagella del ministero: Alto Adige (68,61%), Sicilia (72,9%), Lazio (74,35%), Sardegna (74,88%), Veneto (77,04%), Basilicata (77,31%). L’obiettivo fissato per la provincia di Trento nel 2013 era di 38 milioni di euro, sono stati riscossi 38,5 milioni (101,5%), mentre per l’Alto Adige l’obiettivo era di 27 milioni ma ne sono stati riscossi 18,5 milioni (68,61%). Trento può contare su 400 operatori (uno ogni 1.100 abitante), Bolzano su 200 operatori (uno ogni 2.000 abitanti).

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684