Solo due spiagge siciliane a 5 vele - QdS

Solo due spiagge siciliane a 5 vele

Rosario Battiato

Solo due spiagge siciliane a 5 vele

sabato 14 Giugno 2014 - 18:00
Solo due spiagge siciliane a 5 vele

Santa Marina di Salina e San Vito lo Capo le località che hanno raggiunto il massimo nella Guida Blu di Legambiente-Touring Club. In tutta Italia in 21 sono riuscite a coniugare al meglio turismo e sostenibilità ambientale

PALERMO – Ci sono 36 spiagge siciliane censite nella nuova “Guida Blu” dal titolo “il mare più bello”, redatta da Legambiente e Touring club. Le premiate con 5 vele, il livello più ambito, sono 21 in totale (14 località marine se 7 laghi) ma ci sono appena due siciliane: Santa Marina di Salina e San Vito Lo Capo.
Raccontare il meglio delle località costiere italiane premiando quelle che hanno saputo coniugare, con successo, turismo e sostenibilità. È questo lo spirito della Guida che, infatti, nella valutazione del punteggio finale che va da 1 a 100 e che viene sintetizzato dalle vele, da una a cinque, prende in considerazione diversi parametri di valutazione. Si comincia con lo stato di conservazione del territorio e del paesaggio di una località, poi c’è la qualità 
dell’accoglienza 
e la sostenibilità turistica della località, si prosegue con la pulizia del mare e delle spiagge, la presenza di spiagge libere e località che offrono luoghi di interesse storico-culturale, musei, siti archeologici, l’esistenza di servizi per disabili motori, le iniziative nel campo della gestione sostenibile, la presenza di fondali particolarmente interessanti per chi pratica l’attività subacquea e di servizi a terra.
Sul podio del mare migliore d’Italia ci sono Castiglione della Pescaia (Gr), Pollica-Acciaroli (Sa) e Posada (Nu). Santa Marina Salina (Me) è la prima tra le piccole isole ma anche l’unica isola al top. Tra i laghi vince Molveno (Tn) mentre al primo posto tra i comprensori turistici troviamo il Golfo di Orosei, Ogliastra e Baronia in Sardegna. Oltre alle prime tre classificate e all’isola delle Eolie, e 14 località marine che quest’anno possono fregiarsi delle 5 vele sono: Ostuni (Br), San Vito Lo Capo (Tp), Vernazza (Sp), Otranto (Le), Melendugno (Le), Baunei (Og), Bosa (Or), Maratea (Pz); e le new entry Domus De Maria (Ca) e Roccella Jonica (Rc).
La graduatoria siciliana prosegue con Noto, 4 vele, che comprende Cala Mosche (Sr), La Playa (Ct), Penisola della Maddalena (Sr), Pergole, Torre di Monterosso (Ag), Punta Asparano (Sr), Punta Bianca, Monte Grande (Ag), Spiaggia dei Vendicari (Sr), Spiaggia di Agnone (Sr), Spiaggia di Foce Simeto (Ct), Spiaggia di Gallina (Sr), Spiaggia do’Iancu (Sr). Sempre a 4 vele troviamo Leni, Favignana, Lampedusa e Linosa (penalizzata per l’assenza di luoghi di interesse storico-culturale e per l’accesso ai disabili motori). A 3 vele troviamo Malfa, Ustica, Menfi, Custonaci, Mazara del Vallo. A 2 vele abbiamo Modica, Sciacca, Campobello di Mazara, Marsala, Lipari, Ragusa, Scicli, Siculiana, Castelvetrano, Portopalo di Capo Passero, Realmonte, Brolo, Erice, Patti, Cefalù, Taormina. Chiudono a 1 vela Sant’Agata di Militello, Gioiosa Marea, Piraino, Capo d’Orlando, Acireale, Cinisi, Ispica e Pozzallo.
Le località premiate con le 5 vele, dichiara Angelo Gentili, responsabile Turismo Legambiente, rappresentano "l’eccellenza dei distretti del nostro territorio costiero". La ‘Guida Blu’, osserva Franco Iseppi, presidente del Touring Club Italiano, ”come tutti gli anni inaugura la stagione balneare”. “La ‘Guida Blu’ – mette in evidenza Salvatore Sanna, vicepresidente di Federparchi – è un vademecum che si fonda, prima di tutto, sulla qualità ambientale e l’impegno di salvaguardia messo in atto da chi amministra certi territori”.

Anche quest’anno la Guida sarà anche sui social, mentre Legambiente ha lanciato entro il 23 luglio, attraverso il sito internet (www.legambiente.it/lapiubella) e sui social network (#laspiaggiapiùbella) la spiaggia più bella d’Italia per individuare i dieci lidi più caratteristici d’Italia.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684