Dai libri, un invito alla cultura - QdS

Dai libri, un invito alla cultura

Elisa Latella

Dai libri, un invito alla cultura

mercoledì 07 Ottobre 2009 - 00:00

Anche in Sicilia si celebra con un calendario ricco d’eventi la festa della lettura. Per la manifestazione “Ottobre piovono libri”, iniziative in tutta l’Isola

PALERMO – La parola d’ordine è una sola: leggere. Sono più di sessanta gli eventi con cui la Sicilia risponde all’appello di “Ottobre piovono libri”, la campagna promossa dal Centro per il libro e la lettura della Direzione generale per i beni librari, gli istituti culturali ed il diritto d’autore del ministero per i Beni e le Attività culturali, in collaborazione con la Conferenza delle regioni e delle Province autonome, l’Unione delle province d’Italia e l’Associazione nazionale comuni italiani. Nell’Isola, come nel resto d’Italia per questo mese di ottobre ( ed in alcuni casi anche oltre) il libro sarà protagonista, tra mostre, incontri con autori, reading, spettacoli teatrali.
Una vera e propria gara alla ricerca dell’iniziativa più originale. Tra scrittori affermati e giovani “penne in erba”, letterature del mondo e tradizioni locali, scuole, biblioteche, associazioni culturali, da Messina a Palermo invitano tutti a riscoprire il fascino sorprendente, nello spazio e nel tempo, della carta stampata.
Ovunque, dai paesi di poche migliaia di anime dell’entroterra siciliano alle città più grandi della regione, sono già partite una serie di iniziative in omaggio al piacere di leggere per “Ottobre piovono libri 2009”. Eccone alcune tra le più interessanti.
A Catania, viaggi e cene letterarie, sono gli ingredienti di “Le vie del libro tra immagini e parole” progetto proposto dall’officina culturale South Media , mentre “Fare pane. Scritture, viaggi, migrazioni nel Mediterraneo ed oltre” è l’iniziativa di “Le città invisibili”, un viaggio nelle letterature migranti, che si svolgerà dall’8 al 16 ottobre.
Il 27, 28 e 29 ottobre è in calendario “ “Leggere-zza” Sognare, scoprire, capire. Percorso interattivo di promozione della lettura”. Il 15 ottobre a aprtire dalle ore 9, nella biblioteca comunale “Vincenzo Bellini” si svolgerà invece il convegno intitolato “La biblioteca: luogo comune”. A Giarre, Libricitè propone alle 18.30 dal 10 al 24 ottobre il progetto “Fame di parole 2009” “Le ragioni della lettura. Cocktail letterario”(reading, concerti e musica dal vivo).
Nei dintorni di Messina a Sant’Agata di Militello, i libri arrivano nei reparti ospedalieri di neuropsichiatria infantile e di pediatria attraverso l’iniziativa “Le vie del libro sono infinite”; spazio alla psicanalisi a Barcellona Pozzo di Gotto con “Beviamoci Freud”, ciclo per studenti universitari organizzato dall’associazione Smasher.
È iniziato da qualche giorno e durerà fino a maggio “Librinfest” l’articolato programma di invito alla lettura del Comune di Rosolini, in provincia di Siracusa. Ad Agrigento al Museo “Luigi Pirandello” sarà proposto il progetto “Al cinema in biblioteca: leggere libri, guardare film”. Nella vicina Cammarata, il 20 ottobre dalle 17 alle 22 è da non perdere “Pagine di cioccolato”, singolare sinergia tra la lettura e l’arte pasticcera della realtà locale. E non manca all’appello, Canicattì, con “…mi passi un libro?”, un ricco programma di iniziative, che vanno dall’intitolazione del fondo antico della biblioteca ai concorsi letterari, in ricordo dello scrittore persiano Foul Aga, esule in Europa. Si apre alla città la biblioteca comunale “Barone Antonio Mendola” di Favara, con una serie di incontri e di conferenze programmati per tutto il mese. A Lercara Friddi, dal 6 al 27 ottobre protagonista è l’integrazione multietnica con “Vieni e racconta… Integrazione in biblioteca”.
è invece il Comune Troina, in provincia di Enna a proporre un viaggio nelle radici dei piccoli paesi con “Il raccolto della memoria”. A Piazza Armerina è stata inaugurata e resterà aperta fino a maggio 2010 la mostra dei libri antichi, nell’ambito del progetto “Biblio.viva.it”. Letture animate fino al 24 ottobre alla biblioteca Empedocle di Ghibellina, a due passi da Trapani.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684