Messina - Ieri un nuovo capitolo della sfida Accorinti-tir - QdS

Messina – Ieri un nuovo capitolo della sfida Accorinti-tir

redazione

Messina – Ieri un nuovo capitolo della sfida Accorinti-tir

sabato 26 Luglio 2014 - 02:00
Messina – Ieri un nuovo capitolo della sfida Accorinti-tir

Mezzi pesanti bloccati dal sindaco all’ingresso di Messina

MESSINA – Nella giornata di ieri il sindaco Renato Accorinti e la Giunta comunale hanno bloccato, sul cavalcavia davanti al molo Norimberga, l’arrivo dei tir in città. Tutto ciò a seguito della nuova ordinanza che ha vietato l’accesso in centro dei mezzi pesanti.
Il primo cittadino e gli assessori si sono messi davanti a camion e non li hanno fatti passare, alla presenza, tra gli altri, di alcuni consiglieri comunali di diversi partiti.
Anche ieri, quindi, nonostante il caldo, i ricorsi e le proteste dei camionisti, per il terzo giorno consecutivo il primo cittadino è sceso in strada piazzandosi davanti ai tir, intenzionati a passare comunque dal capoluogo peloritano nonostante il rischio multa a seguito dell’ordinanza emanata dallo stesso Accorinti. Il documento, tra l’altro, nella giornata di giovedì è stato anche modificato dai tecnici comunali per aggirare i ricorsi legali portati avanti dalle associazioni di categoria dei mezzi pesanti.
“Noi non ci fermiamo – ha spiegato il primo cittadino di Messina – poiché questa è la battaglia delle battaglie. La nostra non è una posizione ideologica: vogliamo soltanto salvaguardare l’incolumità dei cittadini. Non mi interessano le critiche, neanche quelle dei sindacati. Ogni giorno saremo qui finché gli autisti dei mezzi pesanti non capiranno che non devono passare. A nessuno è più permesso comandare su questa città. Non è una presa di posizione contro il gruppo Cartour, ma soltanto una soluzione giusta per i cittadini”.
Come detto, insieme ad Accorinti davanti ai camion c’era anche tutta la giunta, circa cinquanta attivisti del movimento “Cambiamo dal basso”, i consiglieri comunali, Gino Sturniolo, Nina Lo Presti, Ivana Risitano dello stesso movimento, Daniele Zuccarello del Pd, i consiglieri del III e del IV Quartiere, con in testa il presidente Francesco Palano Quero. Presenti anche Mariano Massaro, segretario regionale dell’Orsa, Raffaella Spadaro portavoce dei Verdi e il renziano Alessandro Russo.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684