E-commerce mania in Italia. Un mondo tra luci e ombre - QdS

E-commerce mania in Italia. Un mondo tra luci e ombre

Michele Giuliano

E-commerce mania in Italia. Un mondo tra luci e ombre

mercoledì 27 Agosto 2014 - 03:00
E-commerce mania in Italia. Un mondo tra luci e ombre

Metodo di pagamento sempre più diffuso, ma occhio alle trappole

PALERMO – “Lo shopping online: opportunità e rischi per il consumatore”: è il questionario “easy commerce” che indaga la consapevolezza dei cittadini nel commercio elettronico. Per definire luci e ombre dell’e-commerce, che secondo alcune stime nel 2013 ha interessato 12 milioni di italiani per un giro d’affari di oltre 9 miliardi di euro, Assoutenti, Confconsumatori, Cittadinanzattiva, Movimento Difesa del Cittadino e Unione nazionale Consumatori hanno lanciato questa iniziativa. Il questionario sarà compilabile online, sui siti e presso le sedi delle associazioni fino al prossimo 15 settembre.
Le criticità maggiormente segnalate alle associazioni dai cittadini che acquistano online sono conformità del prodotto, sicurezza del pagamento online e consegna dei prodotti nei tempi stabiliti. Finalizzata a valutare il grado di consapevolezza dei cittadini che scelgono di acquistare in rete, “la ricerca – informa una nota – intende monitorare le criticità e la conoscenza delle tutele disponibili, come pure vuole raccogliere opinioni e suggerimenti dei consumatori che aiutino le Associazioni, le istituzioni e gli addetti ai lavori ad attivare azioni di formazione e informazione che garantiscano, anche nel mercato digitale, una tutela e una trasparenza sempre maggiori”.
Il questionario indaga così se l’acquisto online sia ritenuto più conveniente, più rapido, più comodo; se il consumatore si fidi a fare acquisti e pagamenti online e quale sia la sua opinione sulla contraffazione; esplora le conoscenze del consumatore in termini di garanzie e pagamenti con carta di credito e le azioni che ritenute importanti per incentivare gli acquisti online. Una sezione del questionario è poi riservata a coloro che hanno fatto acquisti online negli ultimi dodici mesi ed evidenzia criticità ed eventuale soluzione dei problemi incontrati. In chiusura, si chiede al consumatore di indicare quanto si ritenga soddisfatto dei suoi acquisti online. L’indagine rientra tra le attività previste dal progetto “Easy commerce”, realizzato nell’ambito del Programma regionale di tutela dei consumatori 2013-2014. Il percorso prevede attività di informazione, educazione ed assistenza a favore dei cittadini lombardi che acquistano prodotti online ed è realizzato in partnership con il Consorzio Netcomm, l’Associazione Indicam e Poste Italiane. Il progetto sarà anche l’occasione per dialogare con i cittadini sulle motivazioni e le aspettative legati all’acquisto di beni contraffatti attraverso canali digitali e per promuovere il consolidamento di una cultura anticontraffazione.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684