Il disordine pubblico regna nelle città siciliane - QdS

Il disordine pubblico regna nelle città siciliane

Rosario Battiato

Il disordine pubblico regna nelle città siciliane

mercoledì 03 Settembre 2014 - 04:00
Il disordine pubblico regna nelle città siciliane

Viabilità, criminalità, urbanistica, commercio: tanto personale che sembra insufficiente e cittadini lasciati da soli. Vigili imboscati, sicurezza negata. Creare nuovi agenti con la mobilità dei dipendenti

PALERMO – Lungo le strade delle città siciliane non è affatto scontato sentirsi sicuri e protetti. Negli ultimi anni la sicurezza pubblica è sempre meno garantita, non soltanto perché la microcriminalità è aumentata con l’acuirsi della recessione economica, ma anche e soprattutto perché gli Enti locali non sono in grado di gestire il settore con efficienza. La scusa della crisi e della conseguente impossibilità di fare nuove assunzioni non regge: i sindaci potrebbero servirsi del personale che affolla gli uffici comunali, spingerli a lavorare fuori dalle quattro mura del municipio, così da potenziare i controlli e da garantire a tanto agognata sicurezza. A Catania si sta attuando questa politica: lo scorso aprile, infatti, il corpo dei vigili urbani ha accolto 40 dipendenti comunali. Adesso spetta alle altre città seguire l’esempio. Quanto tempo ci metteranno?

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684