"Professionalità formate e inutilizzate" - QdS

“Professionalità formate e inutilizzate”

Rosario Battiato

“Professionalità formate e inutilizzate”

mercoledì 22 Ottobre 2014 - 04:40
“Professionalità formate e inutilizzate”

Appello Ance per 500 esperti di fondi Ue. L’associazione dei costruttori edili li ha formati in tre edizioni del corso di Europrogettazione, serio il rischio di vanifica. “La programmazione 2014-2020 sarà l’ultima occasione per avviare lo sviluppo dell’Isola”

PALERMO – Un patrimonio di risorse umane già formato eppure inutilizzato. Si trova anche questo tra i grandi sprechi di Sicilia: 500 unità, tra tecnici delle Pubbliche amministrazioni (assessorati regionali, Province, Comuni, ecc.) e liberi professionisti, formati dall’Ance in tre edizioni del corso gratuito di Europrogettazione, da organizzare per una più rapida gestione dei finanziamenti europei che invece si perdono tra i mille rivoli della macchina burocratica regionale.
I costruttori isolani sono i più coscienti della crisi che ha aggredito la spina dorsale della nostra economia. Proprio il blocco di centinaia di milioni di euro è una ulteriore mannaia che pende lungo il cammino della ripresa del settore edilizio, che continua a far registrare numeri da collasso.
“Si tratta solo di fare lavorare queste professionalità nelle migliori condizioni per ottenere il massimo possibile di finanziamenti europei, – si legge in una nota dell’Ance – con la convinzione che la prossima programmazione 2014-2020 sarà l’ultima occasione per provare ad avviare lo sviluppo dell’Isola”. L’appello è chiaro: abbiamo formato queste professionalità, adesso “date loro mezzi, attrezzature e personale per non fare disperdere questo patrimonio intellettuale e non sprecare quest’opportunità”.
E non finisce qui. L’associazione regionale dei costruttori ha, infatti, inaugurato la nuova edizione del corso gratuito in “Europrogettazione e Finanziamenti diretti”, questa volta in videoconferenza da Bruxelles con 60 punti di ascolto sparsi in tutta la Sicilia e 110 tecnici collegati per seguire le spiegazioni di Giulio Guarracino, responsabile Ance Bruxelles, e del suo staff di esperti. Il corso si concluderà il 4 e 5 novembre ad Enna, ed è prevista la partecipazione di altri 200 professionisti.
“Non è il caso – hanno scritto dall’associazione – di vanificare questo sforzo che l’Ance Sicilia sostiene per colmare il gap di conoscenze che finora ha reso poco produttivi i rapporti fra la Sicilia e Bruxelles riguardo alla dotazione di infrastrutture del nostro territorio”.
A questo punto la Regione non può tirarsi indietro. Ci sono qualità professionali per saltare su quello che potrebbe essere l’ultimo treno dei programmi Horizon 2020 e altri ancora. “La collaborazione pubblico-privato – ha concluso l’Ance Sicilia – non deve essere vista come una debolezza, ma come un punto di forza per realizzare fatti concreti a servizio della collettività. La logica della sinergia deve prendere il posto di quella delle divisioni”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684