Ragusa - Droga: nel ragusano eroina tagliata con veleno per topi - QdS

Ragusa – Droga: nel ragusano eroina tagliata con veleno per topi

redazione

Ragusa – Droga: nel ragusano eroina tagliata con veleno per topi

venerdì 24 Ottobre 2014 - 05:00
Ragusa – Droga: nel ragusano eroina tagliata con veleno per topi

I Carabinieri hanno sventato un grosso giro di stupefacenti

RAGUSA – Venti ordinanze di custodia cautelare in carcere, decine di perquisizioni domiciliari e un provvedimento di divieto di dimora nei confronti di un gruppo di italiani e stranieri dediti al traffico e allo spaccio di droga nei comuni di Vittoria, Modica, Ispica, Scicli e Rosolini. Questi i provvedimenti restrittivi, emessi dal gip del Tribunale di Ragusa su richiesta della locale Procura della Repubblica, e risultato di un’indagine condotta dai Carabinieri delle compagnie di Modica e Vittoria.
Un lungo lavoro che ha consentito di accertare come gli indagati, tramite soggetti di origine maghrebina, si rifornissero di sostanze stupefacenti (cocaina, eroina, hashish e marijuana) sul mercato catanese e palermitano, per poi rivendere ad altri spacciatori nei suddetti comuni iblei.
Ingente il quantitativo di stupefacente recuperato nel corso delle indagini sempre più preoccupante il modo di operare di tali organizzazioni criminose, così come ricostruito dal procuratore della Repubblica Carmelo Petralia e del sostituto procuratore Serena Menicucci.
Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, infatti, gli spacciatori avrebbero addirittura tagliato le dosi di eroina con veleno per topi, con l’obiettivo di aumentare il peso di ciascuna dose e mettendo ulteriormente a rischio l’incolumità dei “clienti”.
L’eroina veniva prelevata da alcuni corrieri che la nascondevano in ovuli inseriti nel retto, tentando in questo modo di sfuggire a eventuali controlli delle Forze dell’Ordine. Fondamentali, per scoprire questo articolato traffico, le intercettazioni telefoniche e ambientali, così come l’attività di osservazione, attraverso cui i Carabinieri sono riusciti a ricostruire le dinamiche del gruppo criminale.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684