Catania - Particolare attenzione al Sociale e riscossione in netto aumento - QdS

Catania – Particolare attenzione al Sociale e riscossione in netto aumento

redazione

Catania – Particolare attenzione al Sociale e riscossione in netto aumento

giovedì 20 Novembre 2014 - 17:15
Catania – Particolare attenzione al Sociale e riscossione in netto aumento

L’assessore al Bilancio Giuseppe Girlando ha precisato che col nuovo sistema di contabilità si potrà spendere solo quanto incassato. Anticipazioni sul bilancio 2014: raggiunti i 2,5 milioni € di tributi pagati

CATANIA – L’assessore al Bilancio, Giuseppe Girlando, parlando con i giornalisti a margine dei lavori del Consiglio comunale durante la discussione in aula del documento contabile preventivo per il 2014, ha parlato di “Bilancio equilibrato che riesce a reggere i tagli nei trasferimenti erariali mantenendo inalterato il livello dei Servizi resi lo scorso anno con particolare attenzione al Sociale”.
Girlando ha attribuito il risultato “a un miglioramento dei controlli sulla spesa ma anche all’incremento della lotta all’evasione” sottolineando come dal 2012 al 2014 si sia passati “da qualche centinaio di migliaia di euro a ben due milioni e mezzo di tributi pagati”.
Rispondendo alle domande dei giornalisti Girlando ha sottolineato come, a partire dal 2015, quando entrerà in vigore il nuovo sistema della Contabilità “ogni Comune potrà spendere soltanto quello che riuscirà a incassare e questo, se renderà impossibile creare nuovi buchi di Bilancio, obbligherà l’Amministrazione a curare con la massima attenzione la fase della riscossione dei tributi”.
“Dobbiamo comprendere fin da subito – ha detto – che soltanto con una efficace riscossione potremo garantire ai cittadini l’erogazione dei servizi, migliorandoli sempre di più”.
Entrando nel merito dei numeri del Bilancio, Girlando ha rivelato che il documento contabile prevede una spesa di parte corrente di circa quattrocento milioni di euro tra cui 108 milioni per spese del Personale, “in diminuzione dunque, rispetto al 2013, di circa cinque milioni di euro”.
“Sono poi previste – ha aggiunto l’Assessore – spese per Servizi per circa 150 milioni, di cui 57 per il servizio smaltimento rifiuti, venti per il contratto di servizio con l’Amt, 18 per il contratto con la Multiservizi, venti per i Servizi sociali e cinque per l’Istituto musicale Vincenzo Bellini”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684