Patto tra sindaci sull’energia: “Snellire i visti burocratici” - QdS

Patto tra sindaci sull’energia: “Snellire i visti burocratici”

Giuseppe Bellia

Patto tra sindaci sull’energia: “Snellire i visti burocratici”

sabato 17 Ottobre 2009 - 00:00

A Palermo riunione organizzata dall’Anci sullo sviluppo delle fonti sostenibili per ridurre i gas serra. Valvo: “Preoccupati dal numero di holding che vogliono investire nel fotovoltaico”

PALERMO – Stimolare lo sviluppo economico e mirare a una produzione più accorta dell’energia, puntando alla riduzione del 20% delle emissioni di Co2 entro il 2020, secondo quando stabilito dall’Unione Europea. Sono alcuni degli obiettivi del “Patto dei sindaci” di cui si è discusso a Palermo, a Villa Niscemi, in un incontro sull’energia sostenibile che ha messo a confronto rappresentanti dell’Anci nazionale e dell’Anci Sicilia.
“Occorre che le procedure burocratiche a carico degli enti locali siano snellite – ha spiegato Marzio Flavio Morini, presidente nazionale della Commissione Ambiente Anci – e che gli interventi sul risparmio energetico siano esonerati dal rispetto del patto di stabilita’”.
“Le città sono responsabili di oltre il 50% delle emissioni di gas serra – ha detto Antonio Lumicisi, delegato del ministero dell’Ambiente – Lo scopo è coinvolgere tutti i governi locali attraverso una delibera del consiglio municipale che metta in pratica questi obiettivi”.
Durante la conferenza non sono mancate riflessioni sui nuovi investimenti nell’Isola: “Sono preoccupato dal numero di holding che in Sicilia vogliono investire in impianti eolici e fotovoltaici – ha detto Corrado Valvo, presidente della Commissione Territorio e ambiente Anci Sicilia – ma è necessario agire nel rispetto del piano energetico regionale”.
All’iniziativa, che ha avuto il sostegno a distanza del ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo, hanno partecipato anche Carlo Simonetti, di Ambiente Italia, Simone D’Antonio, di Anci Ideali, Andrea Piraino, segretario generale di Anci Sicilia e Giancarlo Cugnata, vice presidente del coordinamento Agende 21 locali Sicilia.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684