Incidente aereo in Francia. Sono morte 150 persone - QdS

Incidente aereo in Francia. Sono morte 150 persone

redazione

Incidente aereo in Francia. Sono morte 150 persone

mercoledì 25 Marzo 2015 - 01:00
Incidente aereo in Francia. Sono morte 150 persone

L’airbus 320 della Germanwings si è schiantato nella regione di Digne, una zona innevata nel Sud della Francia. Le vittime sono spagnole, tedesche, forse turche. C’era anche un’intera classe di una scuola tedesca

PARIGI – Non c’è “alcun sopravvissuto” nello schianto dell’Airbus 320 della compagnia Germanwings in una zona innevata nel Sud della Francia. Lo ha detto il ministro francese dei Trasporti, Alain Vidalies. A bordo dell’aereo precipitato c’erano 150 persone tra passeggeri ed equipaggio. Le vittime sono spagnole, tedesche, forse turche. C’era anche un’intera classe di una scuola tedesca che partecipava a un programma di scambio con la Spagna.
Tanti i misteri che, allo stato attuale, accompagnando gli ultimi minuti di volo dell’aeroplano: i piloti del velivolo, decollato da Barcellona e diretto a Duesseldorf, non hanno infatti lanciato l’Sos prima di precipitare nella regione di Digne, nel Sud delle Alpi francesi. Il mezzo ha perso oltre 9 mila metri in 9 minuti, secondo Flightradar 24, un sito specializzato che ha analizzato le informazioni sul tragitto dell’aeroplano. Il volo 4U9525, decollato alle 9,47, 12 minuti dopo l’orario di partenza previsto è passato da quota 38 mila piedi (11.582 metri) delle 10:31 a quota 6.925 piedi (2.110 metri) delle 10:40. Stando comunque a quanto riferito dall’emittente francese Europe 1, il relitto “è quasi integro”.
L’aereo “aveva passato i normali controlli di routine, il più recente è avvenuto ieri a Duesseldorf”, come ha affermato l’amministratore delegato della compagnia Thomas Winkelmann. “Il pilota lavorava a Germanwings da oltre dieci anni e aveva all’attivo più di 6.000 ore di volo sugli A320”.
Mentre messaggi di cordoglio sono arrivati da tutti i Paesi d’Europa sui social media i jihadisti del Califfato islamico hanno esultato alla notizia dello schianto, mentre per quanto riguarda le ipotesi legate a un attentato terroristico il primo ministro francese, Manuel Valls, ha spiegato che “nessuna possibilità può essere esclusa”.
E mentre Angela Merkel ha affermato che ci sarà un’inchiesta congiunta con Parigi e Madrid la Lufthansa, che opera con la Germanwings, ha fatto sapere che è ancora troppo presto per poter spiegare le cause dell’incidente.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684