Uniti per contrastare la povertà - QdS

Uniti per contrastare la povertà

Maria Francesca Fisichella

Uniti per contrastare la povertà

mercoledì 20 Maggio 2015 - 17:00
Uniti per contrastare la povertà

Sindacati, associazioni cattoliche, Confindustria e mondo accademico incontrano oggi pomeriggio il ministro del Welfare, Giuliano Poletti. Nodo centrale dell’incontro sarà il Reis (Reddito di inclusione sociale)

Sindacati, associazioni cattoliche, Confindustria e mondo accademico: uniti per contrastare la povertà
E’ atteso per oggi pomeriggio a Roma l’incontro dal titolo “L’Alleanza contro le povertà in Italia incontra il ministro Poletti”, in cui per la prima volta l’Alleanza contro la povertà in Italia incontrerà il ministro del Welfare, Giuliano Poletti. Nodo centrale dell’incontro sarà il Reis (Reddito di inclusione sociale), una misura di contrasto alla povertà assoluta promossa da un cartello di 33 associazioni, tra cui Acli, Caritas, Cnca e i tre sindacati confederali.
Intanto in Sicilia non si sono fatte attendere le iniziative. Ci si riferisce alla proposta di legge regionale di iniziativa popolare presentata dal centro Pio La Torre, da Cgil-Cisl-Uil, da Confindustria e da diverse associazioni e rappresentanti del mondo cattolico. Alla stesura hanno dato il loro decisivo contributo intellettuali ed accademici: tra gli altri i professori Adam Asmundo, Alessandro Bellavista e Antonino la Spina dell’Università di Palermo.
La proposta, che è integrativa rispetto ad un’eventuale normativa nazionale sul modello Ris, si propone di integrare fino al minimo previsto dalla soglia di povertà assoluta. Un’integrazione al reddito collegata all’impegno di aderire a progetti di inclusione sociale.
La Commissione prevista dalla legge regionale per la verifica dei requisiti del DdL è stata nominata e domani, 21 maggio, i promotori dell’iniziativa provvederanno a presentare formalmente il DdL presso di essa. Subito dopo si attiverà la raccolta delle firme in tutti i comuni siciliani: la legge prevede che debbano essere almeno diecimila.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684