Saldi al via in Sicilia - QdS

Saldi al via in Sicilia

redazione

Saldi al via in Sicilia

mercoledì 01 Luglio 2015 - 09:00
Saldi al via in Sicilia

Ma anche per quest'anno si prevede un andamento decisamente sottotono. Secondo Lillo Vizzini, presidente Federconsumatori Palermo, la "stagione si apre tra l'indifferenza dei consumatori. Resta ancora molto da fare prima di dire che la crisi è finita"

PALERMO (askanews) – Sabato parte la stagione dei saldi estivi e, anche per quest’anno, si prevede un andamento decisamente sottotono. Infatti, vista la difficile situazione economica, saranno ancora poche le famiglie che faranno acquisti scontati.
L’andamento degli acquisti scontati subirà una ulteriore flessione. Va ricordato che negli ultimi anni si sono registrate una serie flessioni: -7% nel 2012, -8% nel 2013, -4% nel 2014.
Per il 2015 si prevede una flessione del -3%. Una contrazione dietro l’altra, a conferma del drammatico contesto economico che le famiglie continuano a vivere. Basti pensare che la maggior parte delle famiglie ha continuato a contenere i consumi anche in questo primo semestre 2015. Approfitteranno degli sconti per concedersi "il minimo indispensabile".

"La stagione dei saldi sta per avviarsi tra l’indifferenza dei consumatori – ha detto Lillo Vizzini, presidente Federconsumatori Palermo -. Le famiglie hanno davvero ben poco da spendere. E’ evidente, quindi, che per poter scrivere la parola fine a questo lungo periodo di crisi c’è ancora molto da fare. Riteniamo importante, in attesa di una piena liberalizzazione delle vendite promozionali, che si avvii qualche iniziativa di rilancio. A tal proposito, chiediamo che per tutti i sabato del mese di luglio sia sospeso il provvedimento delle strisce blu".

Secondo quanto emerso dalla proiezione di Federconsumatori Palermo, appena una famiglia su tre farà acquisti a saldo, con una spesa media per famiglia di 113 euro.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684