Superenalotto: centrato ad Acireale un 6 da 21,8 milioni - QdS

Superenalotto: centrato ad Acireale un 6 da 21,8 milioni

redazione

Superenalotto: centrato ad Acireale un 6 da 21,8 milioni

venerdì 17 Luglio 2015 - 09:00
Superenalotto: centrato ad Acireale un 6 da 21,8 milioni

Si tratta del quarto jackpot del 2015 dopo quelli realizzati a Montepaone, San Biagio di Callalta e Sassari

ROMA – Centrato ad Acireale, in provincia di Catania, un “6” da 21,8 milioni di euro, il quarto del 2015 dopo quelli realizzati a Montepaone, San Biagio di Callalta e Sassari. L’attesa per la sestina esatta durava dallo scorso 21 marzo. La schedina – fa sapere la Sisal – è stata giocata nel Bar Tabacchi Loria di Corso Savoia.

Il jackpot centrato questa sera, riferisce Agipronews, vale più della somma dei tre precedenti, da 18,7 milioni di euro, in totale le vincite di prima categoria da inizio anno ammontano a 40,5 milioni di euro.
Il 2014 si era chiuso con sei “6”, per un totale di oltre 117,7 milioni.
Il “6” realizzato questa sera è il 115 esimo nella storia del Superenalotto. Dal 1997 a oggi solamente le vincite di prima categoria hanno distribuito premi per 2,9 miliardi di euro, cifra che supera i 4,3 miliardi se si considerano anche i “5+”, che hanno totalizzato finora 1,4 miliardi.
Circa 1,3 milioni del jackpot centrato questa sera torneranno però nelle casse dello Stato: è l’effetto della “tassa sulla fortuna” introdotta a gennaio 2012, che prevede un prelievo extra del 6% sulla parte eccedente delle vincite superiori a 500 euro.

Grazie al jackpot di ripartenza, la sestina vincente già dal prossimo concorso metterà sul piatto 6,4 milioni di euro. Merito del regolamento introdotto nel giugno 2008: se non viene assegnato il "5+", la metà del montepremi della seconda categoria di premio va ad accrescere il jackpot del "6" in palio, mentre il restante 50% va a formare il montepremi di ripartenza.

Dal suo lancio, nel dicembre 1997, il SuperEnalotto – ricorda Agipronews – ha incassato oltre 36,8 miliardi di euro. Raccolta record toccata nel 2009: grazie al jackpot record centrato a Bagnone le giocate superarono i 3,3 miliardi di euro. Secondo anno per raccolta il 1999, con 3,1 miliardi, mentre in terza posizione si piazza il 2010, che ha beneficiato del jackpot da 178 milioni (centrato a ottobre e diviso fra 70 giocatori) portando la raccolta a sfiorare i 3 miliardi. La raccolta del Superenalotto ha premiato anche l’Erario, che dal 1997 a oggi, ha incassato oltre 18,2 miliardi di euro.

PG/Agipro

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684