Condanna alla Monterosso. M5S: "Regione recuperi le somme" - QdS

Condanna alla Monterosso. M5S: “Regione recuperi le somme”

Raffaella Pessina

Condanna alla Monterosso. M5S: “Regione recuperi le somme”

giovedì 26 Novembre 2015 - 05:00
Condanna alla Monterosso. M5S: “Regione recuperi le somme”

Il M5s ha presentato un’interpellanza al presidente Crocetta e all’assessore Baccei. Si chiede di conoscere i provvedimenti che adotterà il Governo

PALERMO – Il gruppo del Movimento Cinquestelle all’Ars ha presentato una interpellanza al presidente Crocetta e all’assessore per l’economia Baccei per conoscere “Quali provvedimenti sta adottando o adotterà il Governo per dare seguito alla recente condanna della Corte dei conti per la questione extra budget della Formazione nei confronti della dottoressa Monterosso e di altri dirigenti ed ex assessori della Regione".
Nella fattispecie si vuole conoscere se l’esecutivo ha avviato le procedure per il recupero dei crediti erariali accertati giudiziariamente dalla sezione d’appello della Corte dei conti per la Regione siciliana, che lo scorso 21 luglio ha condannato in maniera definitiva il segretario generale della Regione ed altri dirigenti ed ex assessori al pagamento di cospicue somme per la concessione di extra budget agli enti di Formazione professionale (al segretario generale, toccherebbe il pagamento di quasi un milione e 300 mila euro).
Giorgio Ciaccio, capogruppo del Movimento, ha dichiarato che il governo in base alla normativa vigente deve individuare il responsabile della procedura per la riscossione dei crediti liquidati con sentenza dalla Corte dei conti, “per evitare di incorrere nella responsabilità erariale che scatta automaticamente nel caso di inosservanza del dovere di dare esecuzione ad una sentenza di condanna”.
“La mancata esecuzione della sentenza potrebbe comportare infatti la responsabilità erariale in capo al presidente della Regione per un importo pari a quello dovuto dai condannati , oltre agli interessi e rivalutazione monetaria”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684