Così la Regione uccide il termalismo - QdS

Così la Regione uccide il termalismo

Chiara Borzi

Così la Regione uccide il termalismo

martedì 01 Dicembre 2015 - 07:00
Così la Regione uccide il termalismo

Da 5 anni in attesa di privatizzazione, Acireale e Sciacca, indebitate per 20 mln €, regalano 3 mln di turisti alla Toscana. Restano attivi 9 stabilimenti per 440.000 presenze contro 1,7 mln di Montecatini

È un danno inquantificabile quello che la Regione sta infliggendo al proprio patrimonio termale. Due tra i più importanti centri presenti nel nostro territorio, Acireale (Ct) e Sciacca (Ag), continuano a vivere in un limbo determinato dall’assenza dei tanto attesi bandi di assegnazione, che il governo regionale ha in mente di pubblicare da oltre 5 anni, senza però aver mostrato – ad oggi – una volontà concreta verso la cessione delle proprietà.
La Sicilia poteva contare sulla presenza di undici complessi termali, oggi depotenziati dalle assenza di Sciacca e Acireale, e questa realtà non ci mette più da tempo in condizione di confrontarci con le grandi città del termalismo come è ad esempio Montecatini, che sebbene colpita anch’essa dalla crisi, riesce ancora a far registrare oltre un milione di presenze nelle proprie strutture contro le circa 400mila dell’intera Sicilia.
(Per leggere l’inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684