Regione affossa la Sicilia che funziona - QdS

Regione affossa la Sicilia che funziona

Michele Giuliano

Regione affossa la Sicilia che funziona

venerdì 22 Gennaio 2016 - 08:00
Regione affossa la Sicilia che funziona

Tar azzera il bando 2012 per il biologico: criteri di finanziamento oscuri. Otto mila aziende dovrebbero restituire 180 mln. Dipartimento Agricoltura e dg Barresi nella bufera. Cracolici non ha ancora soluzioni

La prima reazione è stata quella di presentare ricorso al Cga, il consiglio di giustizia amministrativa. Questo però non è affatto un segnale positivo per gli addetti ai lavori per un semplice motivo: si conoscono i tempi della giustizia, specie quella siciliana. Cosa ne sarà quindi dei 180 milioni di euro di fondi per le aziende biologiche della Sicilia? Difficile a dirsi oggi perchè l’orizzonte è tremendamente nebuloso. Da queste parti si rischia di colpire anche le pochissime eccellenze, quali sono per l’appunto le aziende agricole dedicate al biologico. La notizia del bando sul biologico relativo all’anno 2012, bloccato a seguito di una sentenza del Tar, che ha accolto il ricorso di circa due mila aziende escluse rispetto alle otto mila finanziate (ma solo sulla carta), rischia di mettere in ginocchio un comparto che sino ad oggi ha rappresentato per l’Italia e anche per l’Europa un fiore all’occhiello di questa martoriata Sicilia.
(Per leggere l’inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684