Palermo - Più biglietti e abbonamenti, l'effetto tram trascina Amat - QdS

Palermo – Più biglietti e abbonamenti, l’effetto tram trascina Amat

redazione

Palermo – Più biglietti e abbonamenti, l’effetto tram trascina Amat

mercoledì 13 Aprile 2016 - 06:00
Palermo – Più biglietti e abbonamenti, l’effetto tram trascina Amat

Presentati dall’azienda palermitana i dati del primo semestre 2016

PALERMO – Nel primo trimestre 2016 cresce del 22% (+233mila) la vendita dei biglietti ordinari per viaggiare su bus e tram. E a marzo continua il trend positivo delle obliterazioni a bordo dei tram. Il tutto accompagnato da un considerevole aumento (+17%) degli abbonamenti. Questo il bilancio provvisorio dell’Amat di Palermo.
Rispetto al 2015, il nuovo anno si è aperto con aumenti considerevoli di vendita dei ticket ordinari. A gennaio, infatti, sono stati staccati 100 mila biglietti in più; 128 mila a febbraio. A marzo l’aumento dei biglietti venduti è stato di un punto e mezzo rispetto allo stesso periodo del 2015, ma con il record nel trimestre: oltre 462 mila biglietti venduti. Ottimo anche l’andamento delle obliterazioni a bordo dei tram. A marzo sono state registrate 146.800 vidimazioni, cioè il 15,6% in più rispetto a febbraio (126.928) e il 55,1% in più rispetto a gennaio (94.636). A questi numeri andrebbero sommate le obliterazioni virtuali di coloro che viaggiano sul tram con i biglietti obliterati a bordo dei bus e gli abbonati, che sono una platea ampia.
Tutti questi dati sono ulteriormente confermati dall’aumento dei km percorsi e dal decremento delle corse saltate, con un importante segnale che viene dalle zero corse saltate per assenza del personale.
“Da dicembre – ha commentato il sindaco Leoluca Orlando – decine di migliaia di palermitani stanno sempre più toccando con mano l’alternativa all’auto privata e utilizzano il tram per raggiungere il centro città dalle periferie e viceversa. Un servizio che, combinato con bike e car sharing offre davvero l’alternativa sostenibile in città”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684