La Sicilia rifiuta il modello Piemonte - QdS

La Sicilia rifiuta il modello Piemonte

Rosario Battiato

La Sicilia rifiuta il modello Piemonte

mercoledì 03 Agosto 2016 - 07:00
La Sicilia rifiuta il modello Piemonte

Alla scoperta della gestione che dovrebbe smaltire 15 mila tonnellate di spazzatura siciliana: lì in discarica va solo il 25%. Con un solo impianto energetico smaltisce un quinto della produzione di rsu

PALERMO – Per Crocetta la crisi è finita. Da ieri non ci sono più limiti al conferimento nelle discariche siciliane – lo ha scritto il governatore in una nota – e i Comuni potranno accordarsi con i gestori per definire la propria quota da conferire e anche per avviare i piani straordinari di conferimento necessari per smaltire la quota in eccesso maturata nei giorni dell’emergenza.
Parrebbe tramontare l’opzione trasferimento all’estero o nelle altre Regioni, ma dopo le piroette dei giorni scorsi nessuno può veramente azzardare ipotesi sul futuro del sistema di gestione dei rifiuti dell’Isola.
Esistono però realtà in cui il sistema integrato funziona per i cittadini e permette anche di ospitare i rifiuti degli altri. Parliamo del Piemonte, al centro della trattativa intavolata dalla Regione per l’esportazione dei rifiuti nel termovalorizzatore di Torino. Per evitare che la Sicilia ripiombi nell’emergenza, bisogna studiare anche questo modello.
(Per leggere l’inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684