Da Eni, un progetto pilota contro l'abbandono scolastico - QdS

Da Eni, un progetto pilota contro l’abbandono scolastico

redazione

Da Eni, un progetto pilota contro l’abbandono scolastico

venerdì 24 Febbraio 2017 - 02:00
Da Eni, un progetto pilota contro l’abbandono scolastico

Quando la tradizione incontra le nuove tecnologie

Il 18 ottobre 2016 Eni ha avviato il progetto contro l’abbandono scolastico presso l’Istituto Majorana di Gela, consegnando agli 80 alunni delle prime classi nuovi iPad, che insieme alle aule interattive allestite con lavagne multimediali, connessione Wi-Fi e computer, costituiscono le dotazioni per l’introduzione di una nuova modalità di didattica.
In questo nuovo metodo di insegnamento, il classico ambiente scolastico con lavagna e cattedra è affiancato dalle moderne tecnologie, la tipologia e la disposizione degli arredi cambia per favorire il lavoro di gruppo e l’interazione tra alunni e insegnanti. I docenti sono specificamente formati per gestire un nuovo modo di fare didattica e di interagire con la classe.
Una nuova strategia educativa “peer to peer education” dove l’“ansia da prestazione”, l’interrogazione alla cattedra e tutti quegli elementi che determinano stress sono ridotti al minimo. In questo modo, “ingaggiando” i vari soggetti in attività diverse, possibilmente orientate alla valorizzazione delle singole abilità, si ottiene una notevole responsabilizzazione che è motore di un nuovo rapporto con la scuola.
L’obiettivo è costruire un percorso fatto di linguaggi moderni e innovativi che consenta di ottenere un ambiente formativo più stimolante e coinvolgente, dove gli alunni si sentano protagonisti attivi del percorso di studi, così da arginare il fenomeno dell’abbandono scolastico, che nella sola regione Sicilia si attesta intorno al 25,8%, una delle regioni italiana più colpita da questo fenomeno. Questo progetto si inserisce nel percorso tracciato dalla legge 107/2015, per l’innovazione del sistema scolastico e lo sviluppo dell’educazione digitale.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684