Caltanissetta - Nuovo Piano per la differenziata - QdS

Caltanissetta – Nuovo Piano per la differenziata

Nicola Digiugno

Caltanissetta – Nuovo Piano per la differenziata

venerdì 11 Dicembre 2009 - 00:00

Risposta importante alla cittadinanza dopo le crisi che si sono verificate nelle scorse settimane. Ambizioso progetto dell’Ato Cl1: si punta a raggiungere il 45 per cento

CALTANISSETTA – L’Ato Cl1 ha presentato il nuovo Piano di raccolta differenziata, un’occasione per promuovere e sensibilizzare l’importanza dell’argomento e la necessità di creare impianti idonei nel territorio.
“La progettazione rappresenta l’unica soluzione per ridurre i costi di conferimento in discarica”, fanno sapere dall’Ambito territoriale ottimale. Dall’attuazione del piano, entro un anno, si potranno ridurre sensibilmente le bollette della Tarsu.
“Il piano – spiega il presidente dell’Ato Ambiente, Giuseppe Cimino – è un programma pilota per l’isola, attuabile in tempi relativamente brevi. Se pensiamo di andare avanti solo per emergenze non ci sarà mai soluzione, per questo abbiamo programmato a medio termine. Adesso attendiamo le somme per avviare il nostro progetto e credo che non ci siano grossi ostacoli”. In rappresentanza del Comune di Caltanissetta, l’assessore all’Ambiente, Carlo Giarratano ha evidenziato: “Occorre comprendere che la politica di riduzione delle discariche passa attraverso i progetti di raccolta differenziata”.
L’ingegnere Giuseppe Napoli, progettista e funzionario dell’Arra, che ha esposto la parte tecnica alla presentazione del progetto, in merito al dibattito aperto sulla creazione dei termovalorizzatori ha sottolineato come “l’energia prodotta dalla combustione è maggiore se a monte si effettua la separazione e quindi la differenziazione dei rifiuti”.
Il progetto prevede un primo stralcio da finanziare con un importo di circa 9 milioni di euro, che si potrà realizzare nell’arco di 12 mesi circa, seguito da una fase di ingegnerizzazione propedeutica al secondo stralcio, con un finanziamento di altri 5 milioni di euro.
“Le scelte progettuali – dice il responsabile tecnico dell’Ato, Graziano Scontrino – prevedono non solo tutte le tipologie di utenze, ma anche l’utilizzo delle modalità possibili per raccogliere il maggior numero percentuale di differenziata, che potrà attestarsi al 45 per cento”.
In diversi luoghi non sarà opportuno fare la raccolta porta a porta, così è stato pensato di collocare il cosiddetto “cassonetto intelligente”. Diviso in settori, questo potrà raccogliere carta, vetro, plastica e frazione umida. In particolare, è stato progettato per identificare chi effettua il conferimento tramite tesserini elettronici, monitorare la pesatura del materiale, verificare la qualità, rilevare il grado di riempimento e trasmettere i dati a una centrale.


Modifiche. L’iniziativa può sempre migliorare
CALTANISSETTA – “Il nostro programma sulla differenziata smentisce tutti quelli che affermano che il Piano regionale sui rifiuti sia fallimentare. Necessita soltanto di aggiornamenti, recuperando tutta quella parte, come nel caso del nostro progetto, che punta sulla differenziazione dei rifiuti. Noi contiamo, in pochi mesi dalla sua attuazione, di portare la differenziata ad oltre il 50 per cento”. Così il presidente dell’Ato Cl1, Giuseppe Cimino, a margine della presentazione del Piano di raccolta differenziata.
“Entrando nel merito – aggiunge Cimino – dei benefici economici e del risparmio derivanti dall’attuazione del progetto, tutti i parametri e gli indicatori sono stati acquisiti dai manuali del ministero dell’Ambiente, in linea con i piano regionale di rifiuti. L’iniziativa nasce per risolvere i grossi problemi di spazzatura del territorio. Ovviamente si tratta di un progetto che può sempre essere modificato e migliorato, per una visione sempre costruttiva”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684