Le scuole italiane cadono a pezzi. Una su quattro senza manutenzione - QdS

Le scuole italiane cadono a pezzi. Una su quattro senza manutenzione

redazione

Le scuole italiane cadono a pezzi. Una su quattro senza manutenzione

venerdì 29 Settembre 2017 - 05:00
Le scuole italiane cadono a pezzi. Una su quattro senza manutenzione

XV Rapporto di Cittadinanzattiva sulla sicurezza degli istituti

ROMA – Distacchi di intonaco in un’aula su quattro (26%). Segni di fatiscenza, con muffe e infiltrazioni, in quasi una su tre (30%). Il 23% degli edifici scolastici ha uno stato di manutenzione inadeguato, solo il 3% è in ottimo stato. E tra chi chiede interventi (87%), in un caso su 5 non li ottiene o li ottiene con ritardo (57%). Resta inevaso anche il 74% delle domande di intervento strutturale.
Solo un quarto degli edifici ha l’agibilità statica (26%), poco meno della metà il collaudo (45%) e il 27% la verifica di vulnerabilità sismica, obbligatoria dal 2013. è una scuola ancora in difficoltà quella che emerge dal XV Rapporto sulla sicurezza delle scuole, presentato ieri a Roma da Cittadinanzattiva.
“Molto è stato fatto dal 2015 a oggi sull’edilizia scolastica da parte del Governo – afferma la coordinatrice nazionale scuola di Cittadinanzattiva, Adriana Bizzarri – ma non si può parlare ancora di un’inversione di tendenza”. Lo “sforzo” del Governo “è grandissimo”, “il lavoro continua”, ha assicurato la coordinatrice della struttura di Missione per l’edilizia scolastica, Laura Galimberti. Sono “7.383 i cantieri aperti finora, 148 in più” rispetto alle ultime rilevazioni di luglio; “circa 5 i miliardi assegnati agli enti locali per precisi interventi”.

156 CROLLI IN 4 ANNI 24 FERITI
Solo nell’ultimo anno scolastico, rileva Cittadinanzattiva, si sono verificati 44 episodi di crolli nelle scuole, con 6 feriti.

OLTRE 1 SCUOLA SU 4 SENZA PALESTRA

Lo rileva il monitoraggio civico svolto su 75 scuole di 10 regioni. Dove le palestre sono presenti talvolta hanno segni di fatiscenza (37%) o distacchi di intonaco (28%). Il 44% delle mense è privo di porte antipanico e il 37% ha impianti elettrici obsoleti. L’88% delle scuole ha un cortile, ma nel 30% dei casi è usato come parcheggio.

IN 47% BAGNI MANCA CARTA IGIENICA
Assenti anche sapone (64%) e asciugamano (77%). Una scuola su 5 non ha bagni per disabili. Barriere architettoniche anche nelle classi: il 65% delle aule non ha lo spazio per la carrozzina. Gli impianti elettrici sono completamente a norma solo in un’aula su 4; le porte anti panico sono assenti in 4 aule su 5.

VANDALISMO IN AUMENTO, BULLISMO IN 19% ISTITUTI
Atti di vandalismo sono stati denunciati nel 28% delle scuole (27% nel 2015-16), per lo più a opera di soggetti esterni. Persiste la cattiva abitudine di lasciare i cancelli aperti (45%) durante l’orario scolastico. Nell’11% delle scuole non è stato trovato alcun cartello che segnalasse il divieto di fumo.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684