Depuratore di Adrano, M5s denuncia un disastro ambientale - QdS

Depuratore di Adrano, M5s denuncia un disastro ambientale

redazione

Depuratore di Adrano, M5s denuncia un disastro ambientale

martedì 28 Novembre 2017 - 15:00
Depuratore di Adrano, M5s denuncia un disastro ambientale

La deputata Foti: "Due chilometri di degrado nei pressi dell'Isola ecologica, i liquami si riversano direttamente nel fiume Simeto" 

ADRANO (CT) – "Un vero e proprio dramma ambientale sotto gli occhi di tutti, a rischio il territorio e la stessa incolumità pubblica degli abitanti di Adrano". Lo dice la deputata del Movimento 5 Stelle Angela Foti che nei giorni scorsi si è recata nell’area in cui è situato il depuratore del comune nel catanese, insieme ad alcuni attivisti che avevano ricevuto numerose segnalazioni. Sotto gli occhi dei 5Stelle "una scena a dir poco pietosa, oltre 2 km di degrado nei pressi dell’isola ecologica – racconta la parlamentare all’Ars – l’aria è irrespirabile, l’acqua che scorre nel territorio è piena di schiuma, e in molti punti i liquami si riversano direttamente nel fiume Simeto; per non parlare dei rifiuti che circondano la zona".
"Pare che il depuratore – aggiunge Foti – non stia funzionando come dovrebbe. Il danno oltre la beffa, – conclude la deputata – i cittadini adraniti, infatti, continuano a pagare la tassa di depurazione nonostante le condizioni di assoluto decadimento. E’ necessario che le Istituzioni si attivino concretamente affinché venga preso atto dell’emergenza. Insieme agli attivisti chiediamo ai dirigenti dell’Acoset, a cui è affidato il servizio di depurazione, di assumersi la responsabilità di rendere pubblico lo stato dell’arte; inoltre, sollecitiamo il sindaco Ferrante a far luce su questa incresciosa situazione nel rispetto di chi paga le tasse per godere dei propri diritti. Intanto abbiamo già segnalato il fenomeno all’Arpa affinche’ vengano prese urgentemente le dovute misure di sicurezza per l’ambiente e per gli stessi abitanti di Adrano".

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684