Mafia: domani marcia a Pachino per Borrometi - QdS

Mafia: domani marcia a Pachino per Borrometi

redazione

Mafia: domani marcia a Pachino per Borrometi

mercoledì 11 Aprile 2018 - 10:00
Mafia: domani marcia a Pachino per Borrometi

Organizzata dal sindaco Bruno che ha rivolto "Un appello alla massima partecipazione ". Il presidente regionale dell'Ordine dei giornalisti, Giulio Francese sulle intercettazioni: "Parole che mettono i brividi"

"Le minacce di morte nei confronti di Borrometi sono inumane. Al giornalista esprimo tutta la mia solidarietà, e anche quella dell’amministrazione comunale e di tutta la città".
Lo ha detto il sindaco di Pachino, Roberto Bruno, annunciando per domani una marcia a sostegno del giornalista, che il clan catanese dei Cappello, su richiesta del boss siracusano Salvatore Giuliano, aveva progettato di uccidere per le sue inchieste sui clan di Siracusa.
Ieri alcuni di coloro i quali progettavano l’attentato sono stati arrestati e sono state rese note alcune intercettazioni in cui si affermava, tra l’altro, come l’uccisione di un giornalista potesse essere utile per far abbassare la cresta a tanti.
"Quelle contro Borrometi – ha commentato il presidente regionale dell’Ordine dei giornalisti, Giulio Francese – sono parole che mettono i brividi, un progetto di morte inequivocabile che deve fortemente scuotere le coscienze, provocando una forte reazione".
Il sindaco Bruno, dal canto suo, ha auspicato che Borrometi "possa continuare la battaglia contro le mafie e la criminalità" e ha espresso anche "un sentito ringraziamento alle forze dell’ordine che con la loro costante presenza sul territorio riescono a prevenire e reprimere la corruzione e l’illegalità, restando sempre al fianco dei cittadini".
"Anche per questo domani – ha sottolineato Bruno – è importante manifestare per la legalità e partecipare alla marcia Pachino. Rivolgo pertanto un appello alla massima partecipazione a tutti, a cominciare dalla cittadinanza pachinese: istituzioni, imprese, commercianti, sindacati, scuole, parrocchie, associazioni".

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684