Sui "Binari del gusto" con i treni storici per scoprire sapori e cultura della Sicilia - QdS

Sui “Binari del gusto” con i treni storici per scoprire sapori e cultura della Sicilia

redazione

Sui “Binari del gusto” con i treni storici per scoprire sapori e cultura della Sicilia

venerdì 22 Giugno 2018 - 09:20
Sui “Binari del gusto” con i treni storici per scoprire sapori e cultura della Sicilia

Iniziativa della Regione, in collaborazione con Fondazione Fs, che prevede fermate in mete turistiche e degustazioni a bordo. Presidente Musumeci: “A partire da luglio decine di tratte e tappe incantevoli per i nostri visitatori” 

Si ringraziano:
– Scionti
– La Spina auto
– Comune di Palma di Montechiaro
– Hotel Al Gabbiano
– Farruggio gioielleria

PALERMO – Scoprire il territorio siciliano e quest’anno anche i suoi prodotti tipici, utilizzando i ‘treni storici’.
Il programma della Fondazione Ferrovie dello Stato è stato presentato nei giorni scorsi, alla presenza del presidente della Regione siciliana Nello Musumeci e dell’assessore al Turismo Sandro Pappalardo, a bordo di un treno degli anni Trenta.
Si tratta di linee turistiche che in estate sono interessate da un traffico scarso e che trovano nuovo vigore a livello commerciale grazie agli itinerari dei treni storici.
La caratteristica di quest’anno è la tematica del gusto. Tutti gli itinerari saranno associati a degustazioni dei prodotti tipici dei territori attraversati dai treni, grazie alla collaborazione con Slow food che mette a disposizione prodotti biologici siciliani.
Nel 2018 inizia anche la collaborazione con la Ferrovia Circumetnea, innovazione vera di questa stagione.
“I treni del gusto e della cultura” è stato presentato lo scorso sabato 16 giugno nel corso di un viaggio speciale da Catania a Siracusa su vagoni d’epoca con quattro passeggeri d’eccezione: a bordo infatti c’erano, oltre a Nello Musumeci, l’assessore al Turismo Sandro Pappalardo e anche Mauro Moretti e Luigi Cantamessa, rispettivamente presidente e direttore generale di Fondazione FS Italiane.
“Quella che sto provando oggi, viaggiando su un treno storico degli anni ‘30 – ha detto il presidente della Regione Nello Musumeci- è un’emozione grandissima. Un’emozione che vogliamo far provare anche a centinaia di migliaia di siciliani e di turisti. E a partire dal mese di luglio abbiamo già individuato alcune decine di tratte ferroviarie, luoghi incantevoli e di straordinario interesse, che metteremo a disposizione dei visitatori e dei flussi turistici. Un altro modo per fare conoscere la Sicilia, un altro modo di fare turismo”.

Sono stati poco meno di 8mila i passeggeri che hanno preso parte ai viaggi dei treni storici in Sicilia nel 2017. Un numero importante e destinato a crescere grazie all’impegno di Fondazione FS e Regione Siciliana che intendono ora offrire, oltre al collaudato itinerario sui “Binari senza tempo” tra Agrigento Bassa e Porto Empedocle, nuove opportunità agli amanti di questa nuova forma di turismo che fa sempre registrare un elevato indice di gradimento tra i partecipanti.
Una delle prime iniziative nell’Isola per l’anno 2018 ha già riscosso grande successo. La scorsa domenica, infatti, in occasione del festival letterario “A tutto volume” previsto a Ragusa, la carrozza Centoporte ha accompagnato i turisti da Siracusa fino al capoluogo ibleo. Il treno è partito alle 11 dalla stazione di Siracusa con arrivo a Ragusa alle 12.50 e, durante l’itinerario, ha fatto tappa a Fontane Bianche, Noto, Ispica, Scicli e Modica. All’arrivo è stata offerta ai viaggiatori la possibilità di trasferimento a Ibla tramite una nabvetta dedicata, per poter partecipare a due diversi itinerari con visita guidata del centro storico. A tutti i passeggeri, inoltre, è stato dato un libro in omaggio, accompagnato da degustazioni di prodotti tipici ragusani.

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684