Turismo enogastronomico, opportunità per le startup - QdS

Turismo enogastronomico, opportunità per le startup

Rosario Battiato

Turismo enogastronomico, opportunità per le startup

venerdì 07 Settembre 2018 - 16:00
Turismo enogastronomico, opportunità per le startup

Fino a lunedì c’è tempo per partecipare al programma “Food&wine tourism” promosso dal Mibac e gestito da Invitalia

PALERMO – Ancora qualche giorno di tempo e di speranza. Fino al mezzogiorno di lunedì, giovani imprenditori di tutta Italia potranno partecipare al programma “Food&wine tourism” in vista dell’ultimo Accelerathon del 2018 di FactorYmpresa Turismo, il programma promosso dal Mibac e gestito da Invitalia che offre “servizi di tutoraggio e contributi economici – si legge sul sito dell’Agenzia nazionale del ministero dell’Economia – alle imprese e agli aspiranti imprenditori della filiera turistica, con l’obiettivo di far crescere qualitativamente l’offerta e rendere l’Italia più competitiva sui mercati internazionali”.
L’attesa è tutta concentrata sui prossimi 20 e 21 settembre, quando le 20 migliori startup selezionate da Invitalia nell’ambito del turismo enogastronomico si confronteranno con i loro business plan in una full immersion di 36 ore. A seguirli e indirizzarli ci saranno tutor e mentor di Invitalia per “accelerare” lo sviluppo dei loro progetti “in grado di elevare la qualità e il tasso di innovazione del turismo enogastronomico e per migliorare le capacità del team di presentare il progetto a potenziali investitori/partner/clienti”.
Tempi risicati per partecipare alla sfida: a disposizione soltanto qualche giorno di tempo per la scadenza fissata di lunedì, giorno 20 settembre, alle 12. I temi richiesti per avere maggiori possibilità di essere selezionati riguardano, in generale, gli ambiti dell’esperienza turistica e del marketing & export e territorio.
I piani degli startupper dovranno proporre strategie per creare valore per “verificare punti di forza e di debolezza del modello di business”, “definire come rafforzare il progetto individuando il fabbisogno di servizi specialistici”, “preparare un pitch di massimo 3 minuti per presentarsi alla giuria”.
Saranno soltanto dieci le startup che, alla fine dell’Accelerathon, verranno selezionate da una giuria nominata dal MiBAC e da Invitalia. Il premio consiste in un sostegno finanziario da 10 mila euro da utilizzare per lo sviluppo del progetto imprenditoriale.
Le agevolazioni, progressive per fasi e cumulabili, consistono, in dettaglio, in un beneficio reale in servizi di accompagnamento e mentoring per un valore di 1.500 euro e in un contributo in denaro di 10 mila euro.
La partecipazione è interamente online. Sulla piattaforma di FactorYmpresa Turismo si può presentare l’idea di business (massimo 15 slide). Prima di attivarsi, è comunque opportuno controllare in dettaglio il regolamento. L’accesso è consentito a persone fisiche, anche in team, sebbene l’ammissione all’agevolazione ne comporterebbe l’impegno a costituire un’impresa, alle singole aziende, con costituzione non anteriore al primo gennaio del 2014, e alle startup innovative regolarmente costituirete e iscritte nell’apposita selezione speciale del Registro delle imprese.
All’interno del regolamento ci sono le varie griglie di valutazione con la distribuzione dei punteggi per criterio e le varie fasi: dalla presentazione delle idee di business per accedere ai servizi di accompagnamento e mentoring alla seconda fase di selezione per accedere al contributo in denaro.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684