110 tirocini extracurriculari negli assessorati dell'Isola - QdS

110 tirocini extracurriculari negli assessorati dell’Isola

Elettra Vitale

110 tirocini extracurriculari negli assessorati dell’Isola

sabato 29 Dicembre 2018 - 13:00

Avviso 26/18 della Regione siciliana: stanziati 2,7 mln per stage retribuiti da 1.145 a 1.603 euro al mese. Atenei sceglieranno i candidati (under 35) con voto di laurea non inferiore a 105/110. Domande entro il 21 gennaio

PALERMO – Saranno 110 i laureati siciliani under 35 che avranno la possibilità di svolgere un tirocinio extracurriculare negli assessorati dell’Isola dislocati nel comune di Palermo. La Regione ha infatti pubblicato, sul sito del Dipartimento dell’Istruzione e della formazione professionale, l’avviso 26/2018 con il quale si comunica che sono stati stanziati poco meno di 2,7 milioni di euro per l’attivazione di percorsi formativi al rafforzare l’occupabilità di giovani laureati nella Pubblica Amministrazione regionale, sulla scorta del Programma Fse 2014/2020.
Si tratterà di un percorso della durata di un anno con un impegno massimo non superiore alle 1.256 ore da svolgersi in coerenza con gli orari di servizio degli uffici e che prevede una retribuzione mensile di 1.145 euro lordi al mese, che verrà innalzato a 1.603 per tutti i giovani residenti ad oltre 100 km di distanza dal Comune di Palermo.
L’attività, che ha l’obiettivo di creare un bacino di competenze adeguate alle reali necessità dell’apparato burocratico, si articolerà in quattro momenti diversi. Innanzitutto è prevista una fase di formazione iniziale relativa all’approfondimento delle conoscenze in ambito di pubblica amministrazione. In seconda battuta verrà definito il piano formativo individuale che sarà il presupposto per accedere alla terza fase, ovvero l’inserimento vero e proprio in ambito lavorativo tramite tirocinio che permetterà di mettere a punto il know how necessario per la professione. Alla fine dei 12 mesi previsti, inoltre, verrà svolto un corso avanzato di 30 ore grazie al quale verrà rilasciato un attestato di riconoscimento delle competenze acquisite. Per ogni partecipante è richiesta una frequenza non inferiore al 70% delle ore previste, pena l’esclusione dal progetto.
Le figure principalmente ricercate sono giovani laureati in ingegneria, giurisprudenza, economia, ma non sono esclusi tutti gli altri corsi di laurea. Il requisito fondamentale, oltre a non avere più di 35 anni, è quello di aver conseguito una laurea magistrale, specialistica o di vecchio ordinamento con un voto minimo di 105/110. Verrà data priorità ai titoli post laurea, come il dottorato di ricerca o il master, ed è richiesta la conoscenza della lingua inglese, comprovata dall’avere sostenuto l’esame nell’Università dove si è conseguito il titolo di laurea o dal possesso di una certificazione almeno di livello A2.
A ogni stagista verrà assegnato un tutor interno all’amministrazione ospitante che, in sinergia con il tutor predisposto dall’Università di provenienza, dovrà monitorare l’attività svolta e garantire il regolare svolgimento delle attività previste, accompagnando il tirocinante tanto nella fase di inserimento che in quella di formazione.
Le Università siciliane sono state ampiamente coinvolte nel progetto della Regione, al punto che dovranno esse stesse proporre i propri candidati per accedere all’iniziativa, presentando domanda entro le ore 14 del 21 gennaio 2019 al fine di ottenere i finanziamenti richiesti e, successivamente, individuare gli stagisti per intraprendere il percorso. La richiesta, congiuntamente agli allegati indicati nel bando, dovrà essere compilata e presentata in formato Pdf tramite Pec indirizzata al Dipartimento regionale dell’Istruzione e della formazione professionale all’indirizzo avvisifse1420@legalmail.it.
A ogni Ateneo verrà assegnato un punteggio relativo alle condizioni di ammissibilità dei progetti di finanziamento presentati e alle strutture e alle risorse necessarie da impiegare nel corso di formazione, che non potrà essere inferiore a 65/100. Le graduatorie d’ammissione verranno pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Sicilia.

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684