Palermo - L'Epifania la crisi rifiuti si porta via - QdS

Palermo – L’Epifania la crisi rifiuti si porta via

Palermo – L’Epifania la crisi rifiuti si porta via

martedì 08 Gennaio 2019 - 03:00
Palermo – L’Epifania la crisi rifiuti si porta via

Intanto, continua l’opera di sensibilizzazione della cittadinanza per favorire la differenziata. La Rap ha rassicurato i palermitani in una nota: entro domani ogni area sarà stata ripulita

PALERMO – Dopo i disagi che hanno accompagnato i giorni di festa – come purtroppo ormai si verifica quasi ogni anno – e le schermaglie tra Amministrazione comunale e vertici della Rap, l’emergenza rifiuti nel capoluogo sembra finalmente poter rientrare definitivamente.
A tentare di rassicurare i cittadini ci ha pensato ieri l’azienda che gestisce il servizio di raccolta, che nella giornata di ieri ha diffuso una nota a firma dell’amministratore unico, Giuseppe Norata. “L’azienda – ha evidenziato quest’ultimo – si è attivata con tutta la struttura organizzativa per recuperare il pregresso rimasto dopo le festività natalizie e la maggior parte degli itinerari serviti da cassonetto sono stati riportati a regime”.
“Al netto delle condizioni atmosferiche avverse – ha aggiunto – che hanno rallentato i conferimenti al Tmb di Bellolampo, ritardando la raccolta il servizio si è regolarizzato. Restano da effettuare degli interventi spot a macchia di leopardo, già in itinere, in alcune postazioni da cassonetto ricadenti nella zona della Noce, zona Messina Marine. Al massimo domani entro la mattinata il servizio risulterà in toto normalizzato”.
Sui siti oggetto di criticità già ripuliti saranno previsti in turno notturno interventi di disinfezione e disinfestazione. Nello specifico, ieri la Rap è intervenuta in via Barcarello, via Emiro, via Tritone (area Sferracavallo), via Scoto, via Giachery (area Noce), via Euridice, via Armida, via Pioppi e Giunone (area Mondello), via Olimpo, via PV46, Lungomare Cristoforo Colombo, via Rombulo, Via Galletti. E ancora via Rinaldo D’Aquino, via Mosca, via Barbarigo, via Kolbe, via Cristodulo, via Guglielmini.
Anche nell’area servita dal porta a porta, il servizio si è regolarizzato. Ciò nonostante l’amministratore unico della Rap ha richiesto ulteriori sopralluoghi e controlli dove insistono gli abbandoni per programmare contro il degrado degli interventi mirati. Alcuni siti, come per esempio via Gorizia o piazza Ignazio Florio, già a poche ore dalla bonifica sono nuovamente diventati ricettacolo di rifiuti da parte di coloro che si ostinano a non voler fare la differenziata.
“Per il contributo dato al superamento di questo periodo di emergenza – ha sottolineato l’amministratore unico – desidero ringraziare le partecipate Amap, Coime, Amg oltre al settore interno di manutenzione strade che in un’ottica di solidale collaborazione hanno reso disponibili uomini e mezzi”.
La società che gestisce la raccolta dei rifiuti ha inoltre ricordato alla cittadinanza che può utilizzare, al fine di evitare gli abbandoni, il servizio gratuito a domicilio chiamando il numero verde della Rap 800/237713 e le postazioni mobili di piazza pulita presenti in ogni circoscrizione. Attivo anche il Centro comunale di raccolta (Ccr) , inaugurato lo scorso 28 dicembre, realizzato in viale dei Picciotti 84, in un terreno confiscato alla mafia, per conferire le varie frazioni della raccolta differenziata quali imballaggi di plastica, di carta e cartone, vetro, metalli, rifiuti organici nonché ingombranti e Raee (elettrodomestici come lavatrici, scaldabagni, lavastoviglie, rifiuti elettronici come monitor, computer, stampanti, televisori), batterie e farmaci. Il Ccr è presidiato da personale Rap è aperto dal lunedì al Sabato dalle ore 7 alle ore 17.
È possibile, inoltre, utilizzare il Ccr per portare gli alberi di natale naturali e artificiali. I primi verranno conferiti nel relativo cassone biodegradabile (verde e sfalci di potature) per essere avviati successivamente a compostaggio. Gli alberi artificiali saranno, invece, conferiti nell’apposito cassone di rifiuti ingombranti.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684