Pil pro capite, il Lussemburgo guida la classifica Ue con 91.300 euro - QdS

Pil pro capite, il Lussemburgo guida la classifica Ue con 91.300 euro

Adriano Zuccaro

Pil pro capite, il Lussemburgo guida la classifica Ue con 91.300 euro

martedì 29 Gennaio 2019 - 05:00
Pil pro capite, il Lussemburgo guida la classifica Ue con 91.300 euro

Gli effetti della crisi economica globale hanno ridotto le prestazioni complessive degli Stati membri. Lo certifica l’Eurostat (anno 2017): dodicesimo posto per l’Italia con 28.500 euro

BRUXELLES – I più alti tassi di crescita annuali del Pil reale nel 2017 sono stati registrati in Irlanda (7,2%), Romania (6,9%), Malta (6,4%) e Slovenia (5,0%), mentre i più bassi tassi di variazione sono stati registrati in Belgio e nel Regno Unito (entrambi 1,7%), Italia (1,5%) e Grecia (1,4%).
Lo certifica l’Eurostat che nella sua ultima rilevazione sottolinea una crescita media annua del Pil inferiore all’1% nell’ultimo decennio nell’Ue e nell’area dell’euro.
Leader della classifica per Pil pro capite 2017 il Lussemburgo con 91.300 euro, seguono Irlanda e Danimarca con 55.900 euro e 49.200 euro. Dodicesimo posto per l’Italia con 28.500 euro. Chiude la classifica la Bulgaria con appena 7.300 euro.
L’area dell’euro (EA-19) rappresentava il 70,7% del Pildell’UE-28 nel 2017, in calo dal 72,6% nel 2007. Nel 2017, la somma delle cinque maggiori economie degli Stati membri dell’Ue (Germania, Francia, Regno Unito, Italia e Spagna) rappresentavano poco più di due terzi (66,8%) del Pil dell’Ue-28, che era 1,8 punti percentuali in meno rispetto alla loro quota un decennio prima (nel 2007).
Nel 2017, il Pil medio pro capite per l’Ue-28 (in termini di prezzi correnti) era di 29,9 migliaia di euro. I valori sono stati adeguati per le differenze nei livelli di prezzo tra i vari paesi. Sulla base di questa misura, il valore più alto tra gli Stati membri dell’Ue è stato registrato per il Lussemburgo (che è in parte spiegato dall’importanza della cooperazione transfrontaliera lavoratori provenienti da Belgio, Francia e Germania). D’altra parte, il PIL pro capite è stato inferiore alla metà della media UE-28 in Bulgaria.
Gli effetti della crisi finanziaria ed economica globale hanno ridotto le prestazioni complessive delle economie degli Stati membri dell’UE se analizzate durante l’ultimo decennio. I tassi di crescita medi annuali dell’UE-28 e dell’area dell’euro (EA-19) tra il 2007 e il 2017 sono stati rispettivamente dello 0,8% e dello 0,6%. La crescita maggiore tra gli Stati membri, con questa misura, tra il 2007 e il 2017 è stata registrata per Malta (crescita media annua del 4,2%), seguita da Irlanda (4,1%) e Polonia (3,3%). Per contro, lo sviluppo complessivo del Pil reale è stato negativo nel periodo dal 2007 al 2017 in Grecia, Italia, Croazia e Portogallo, segnala l’Eurostat.
La Polonia ha registrato costantemente tassi di variazione positivi per tutto il periodo 2007-2017 così come Albania, Kosovo. Belgio, Danimarca, Germania, Estonia, Irlanda, Francia, Lituania, Malta, Slovacchia e Regno Unito hanno registrato il loro ottavo tasso di variazione annuale positivo consecutivo nel 2017; questo è stato anche il caso di Norvegia, Svizzera e Regno Unito, mentre la Turchia ha registrato il suo settimo tasso di variazione annuale positivo consecutivo nel 2016.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684