Catania - Collettore, si prosegue ad Aci Castello, da fine aprile lavori anche a Ognina - QdS

Catania – Collettore, si prosegue ad Aci Castello, da fine aprile lavori anche a Ognina

Desiree Miranda

Catania – Collettore, si prosegue ad Aci Castello, da fine aprile lavori anche a Ognina

mercoledì 13 Marzo 2019 - 04:00
Catania – Collettore, si prosegue ad Aci Castello, da fine aprile lavori anche a Ognina

Lunedì partirà la terza ed ultima fase degli interventi sul lungomare dei Ciclopi

CATANIA – Hanno già superato i tempi preventivati e continuano a procedere a singhiozzo, seppure vanno comunque avanti, i lavori per la realizzazione della condotta fognaria per convogliare i reflui dei Comuni che si affacciano sulla Riviera dei Ciplopi fino al depuratore catanese di Pantano D’arci.
Da quando sono iniziati, ormai due anni fa, i lavori sono sempre andati avanti a spizzichi e bocconi a causa della difficoltà di rilascio delle ordinanze comunali, che hanno sempre tenuto conto anche delle esigenze della popolazione, ma quella che probabilmente è l’opera tra le più importanti per il territorio degli ultimi vent’anni, il Collettore di salvaguardia appunto, non si ferma e non si fermerà fino al completamento che, si spera, possa vedere la luce entro la fine dell’anno solare in corso.
Sono tre le squadre a lavoro in questo momento “anche se potrebbero lavorare di più, ma l’amministrazione non gradisce troppi cantieri aperti”, afferma il responsabile della sicurezza dei lavori del Genio Civile, Ignazio Cassaniti.
Il primo riguarda il lungomare dei Ciclopi, lungo il quale lunedì 18 marzo dovrebbe iniziare la terza e ultima fase di lavori per ulteriori 20 giorni; il secondo lotto coinvolge la via Livorno in direzione Acireale e il terzo è in via Battisti dove ci sono i Carabinieri. Appena si concluderanno gli interventi in quest’ultimo tratto, dovrebbe partire un cantiere che da via Cesare Battisti, per tutto il lungomare Colombo, arriverà fino al municipio di Acicastello.
L’ordinanza però, che dovrebbe prevedere anche un doppio senso di circolazione sulla via Battisti per circa venti giorni, non è ancora stata firmata. Non è da escludere inoltre, che ci siano dei giorni di stacco tra la fine di un cantiere e l’inizio di un altro a causa della festa per San Giuseppe organizzata ad Acicastello e che, il 19 marzo prossimo, prevede una processione per le vie della cittadina rivierasca. Pochi giorni che però si andranno ad aggiungere ai tanti “pochi giorni” di stop che hanno caraterizzato il cantiere del collettore. È accaduto anche alla scogliera, in via Angelo Musco, dove alcuni sottopassi condominiali per raggiungere il mare hanno creato qualche problema agli scavi. Dopo uno stop sembra però che la soluzione sia stata trovata. “C’è una perizia di variante che ha modificato la livelletta e quindi a breve si inizieranno gli scavi anche in questo tracciato”, afferma Ignazio Cassaniti.
Rimangono in sospeso invece i lavori in zona Ognina che erano stati avviati per un breve periodo ad ottobre scorso e che ancora, nonostante diverse riunioni con gli organi preposti, attendono una soluzione. “Lì le profondità di scavo sono molto importanti. Oltre i cavi dell’alta tensione di Terna abbiamo intercettato nuove condotte, il che ha fatto sorgere nuovi problemi. Si è trovata anche una cavità in pietra che collega un pozzo, quindi siamo costretti a scavare in profondità fino a Piazza Mancini Battaglia, continuando ad avere una certa pendenza”, spiega ancora Cassaniti.
Gli scavi dovrebbero arrivare proprio fino a Piazza Mancini Battaglia dove però nasce un ulteriore problema legato ai commercianti. Come accaduto per il tratto subito precedente e per cui è stato necessario uno stop, gli esercenti si dicono preoccupati che i lavori possano inficiare le loro attività. Sul punto, però, l’assessore comunale ai Lavori pubblici, Giuseppe Arcidiacono, non ha dubbi: “I lavori a Ognina inizieranno a fine Aprile. Abbiamo già stabilito strade alternative per ridurre al minimo i disagi. Solo a piazza Mancini Battaglia saranno un po’ più invadenti perché ci sarà un restringimento della carreggiata, ma si passerà lo stesso”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684