Rete Banda larga incompleta in Sicilia - QdS

Rete Banda larga incompleta in Sicilia

Rete Banda larga incompleta in Sicilia

mercoledì 17 Febbraio 2010 - 00:00

Nelle prossime settimane un tavolo con Telecom. Lombardo: “Essenziale per sviluppo dell’Isola”

PALERMO – Il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, ha incontrato ieri a Palermo il presidente di Telecom Italia, Gabriele Galateri di Genola, accompagnato dal responsabile dei Rapporti con il Territorio Paolo Annunziato, allo scopo di esaminare le possibili soluzioni per completare la copertura delle aree non ancora raggiunte dalla banda larga in Sicilia e procedere a una rapida digitalizzazione della pubblica amministrazione e della Regione.
Nel corso dell’incontro, Gabriele Galateri di Genola ha sottolineato il forte impegno di Telecom Italia per lo sviluppo delle infrastrutture di telecomunicazione in Sicilia.
Grazie anche alla collaborazione tra la Regione e Telecom Italia, infatti, nel periodo compreso tra il 2006 e il 2009, la copertura della banda larga è aumentata su rete fissa dell’8%, attestandosi al 98,7% della popolazione, e del 14% su rete mobile, raggiungendo così l’82% della popolazione. Il presidente Galateri ha, inoltre, ricordato che nel 2009 sono stati investiti in Sicilia 121 milioni di euro, di cui oltre 47 milioni sulla larga banda fissa e mobile, e che nel 2010 l’impegno sarà pressoché equivalente.
“Il superamento del divario tecnologico, con la diffusione della banda larga nella nostra regione, è essenziale – ha detto il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo – per lo sviluppo dell’economia siciliana; ne beneficeranno le aziende ma anche la pubblica amministrazione e i cittadini siciliani. Nelle prossime settimane si insedierà un tavolo per comprendere quali sono esattamente le esigenze della Sicilia e per definire le tappe dell’intervento tecnico. In quella occasione, si individuerà una località siciliana dove realizzare, in forma sperimentale, il progetto denominato Città digitale, che Telecom Italia intende portare avanti”.
L’incontro di ieri conferma l’impegno di Telecom Italia in Sicilia per la diffusione delle infrastrutture a banda larga volte a incrementare la produttività e la competitività dell’economia dell’isola.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684