Shoreditch, tra il vecchio e il nuovo alla scoperta della Londra trendy - QdS

Shoreditch, tra il vecchio e il nuovo alla scoperta della Londra trendy

Nicoletta Fontana

Shoreditch, tra il vecchio e il nuovo alla scoperta della Londra trendy

venerdì 22 Ottobre 2010 - 00:00

Tanto fascino in quello che fino a poco tempo fa era un labirinto di scure viuzze

Frieze Art Fair è stata una bellissima scusa per potere ritornare a Londra. La fiera di Arte contemporanea voluta e istituita da Damien Hirst nasce nel lontano 1988, quando ancora l’artista indossava le vesti di studente al Goldsmiths College of Art catturando così l’attenzione assieme ad altri compagni di college del collezionista più importante di arte contemporanea: Charles Saatchi. Da allora Frieze è diventato un appuntamento ondamentale per gli amanti di questa corrente artistica nel mondo dell’arte.
Inoltre per questa occasione giovani artisti espongono i loro lavori per partecipare al urner Price che in caso di vincita diventerà il loro trampolino di lancio. Tanti gli eventi in città , gallerie aperte giorno e notte, cocktail, vernissage in una kermesse all’insegna dell’arte, del design, delle nuove tendenze e della cultura. Non è la solita città in questi giorni la ritrovo ancora più viva ed eclettica e in questo vortice pieno di energia mi tuffo nel East End per entrare nel mio quartiere preferito: Shoreditch!
Fino a qualche tempo era solo un labirinto di scure viuzze , dove nemmeno i Londoner mettevano piede figuriamoci i turisti. Era il luogo degli homeless anche un pò violenti e arrabbiati, ma come vogliono le grandi metropoli tutto si può cambiare, pulire rinnovare, trasformare. Esiste ancora una certa dicotomia tra il vecchio e il nuovo, ma è proprio questo passaggio a rendere Shoreditch pieno di fascino.
Il mio tour parte da Oxton Square per entrare nel White Cube e solo dopo aver visto la mostra mi siedo a godermi la
giornata di sole nella piazzetta ricca di bar molto bohèmienne. La mia passione per la fotografia e per i graffiti mi porta a inoltrarmi nelle vie più segrete e così riesco a catturare due murales di Banksy,sperando a quel punto di non perdere la mia macchina fotografica. Mi sposto un pò più in là, non voglio mancare altri eventi collegati a Frieze :Moniker Art Fair, The Future can Wait e Victoria Mirà Gallery.

In questo grande laboratorio di tendenze fatto di facciate Georgiane e mercati Vittoriani si trovano bar,negozi, Hotels dallo stile ricercatissimo e attuale giovane e dinamico.
All’Albion Cafè compro una marmellata come souvenir e decido di entrare subito dietro l’angolo all’Hotel Boundary, realizzato da Mister Conran. Grazie al personale molto disponibile riesco a visitare un pò di camere. Ogni stanza è stata dedicata a un designer famoso e tra mobili e oggetti di rara bellezza ho la sensazione di essere in un Museo. Finisco il giro al Top roof , dalla magnifica terrazza finemente arredata sorseggio un aperitivo godendo di una spettacolare vista su Londra. Pochi passi e sono al Shoredicth Hotel, il primo nato in questo quartiere e fratello del Soho House di Ny. Per entrare bisogna essere membri, e solo così si potrà avere accesso al bel mondo Londinese. L’Hotel è dotato, di palestra, un club e il ristorante dove si cena tutti insieme su grandi tavoloni di legno. Nel Top Roof ci aspetterà una piscina riscaldata e tra una nuotata e un’altra si potrà ammirare lo Skyline della città incrociando lo sguardo al mitico Gherkin di Norman Foster.

Alla Domenica nel nuovo ristorante Pizza East, all’architettura industrial chic accoglie le famiglie trendy per il Brunch domenicale. Da non perdere. Dopo aver scattato mille foto, un pò di shopping nei negozietti e al mercato rionale di Old Spitalfields Market, corro a prendere la metropolitana perchè alla Tate Modern non posso mancare l’appuntamento con Ai Wei Wei e Gauguin!


INDIRIZZI UTILI
Hotels
Boundary
2-4 Boundary Street, tel. 0044.207.72.91.051
Shoreditch Hotel
www.shoreditchhouse.com

Days Hotel London Shoreditch
419-437 Hackney Road
Shoreditch London E2 8PP – +44 (0)20 7613 6500

Ristoranti
The Light
233 Shoreditch High Street, tel. 0044 207.24.78.989. Orari: 12-2, sab. 18-2

Pizza East
Nel vecchio edificio del tè. Le più buone pizze del quartiere.
Indirizzo: 233 Shoreditch High Street, tel. 0044.207.72.91.888.

The Princess of Shoreditch
76 Paul Street, The City
London – EC2A 4NE
www.ristoranteletorri.it

Shopping
Elemental
Modernariato
Indirizzo: 67 Brushfield Street, Spitalfields, tel. 0044.207.24.77.588.

Devine
Bijoux
Indirizzo: 236 Brick Lane, tel. 0044.207.73.99.191.

Aubin & Wills
Moda casual-chic
Indirizzo: 64-66 Redchurch Street, tel. 0044.203.48.70.066. (mai chiuso).

Hostem
Giacche uomo, maglioni di lana. Tagli ricercati.
Indirizzo: 41-43 Redchurch Street, tel. 0044.207.73.99.733.

Start
Stilisti inglesi e no. Indirizzo: 42-44 Rivington Street, tel. 0044.207.72.93.334.

Sunspel
Minimal-chic.
Indirizzo: 7 Redchurch St., tel. 0044.207.73.99.729.

Mendoza
Abiti vintage e abiti uomo in stile anni Cinquanta.
Indirizzo: 158 Brick Lane, tel. 0044.207.37.75.263.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684