Riciclo e valorizzazione, recepita la direttiva Ue - QdS

Riciclo e valorizzazione, recepita la direttiva Ue

Rosario Battiato

Riciclo e valorizzazione, recepita la direttiva Ue

sabato 20 Novembre 2010 - 00:00

Appena due giorni fa il Consiglio dei ministri ha approvato la 98/2008. Nell’Isola la trasformazione di rifiuti in energia pari allo 0,6%

PALERMO – Risolvere il dramma rifiuti nell’Isola è una necessità isolana, ma anche un richiesta europea. L’ultima direttiva dell’Unione in materia di rifiuti (la Direttiva 2008/98/CE) – approvato due giorni fa in Consiglio dei Ministri il Decreto Legislativo che la recepisce – prevede l’incenerimento a determinate condizioni.
La direttiva, che è anche l’ispiratrice della l.r. 9/2010 della Regione Siciliana, dona priorità alla sostenibilità ambientale e quindi, secondo quanto previsto già nella risoluzione del 24 febbraio del 1997, la “prevenzione e il riutilizzo e il riciclaggio di materiali dovrebbero preferirsi alla valorizzazione energetica dei rifiuti, nella misura in cui essi rappresentano le alternative migliori dal punto di vista ecologico”.
Tuttavia l’Ue non esclude questa pratica, comune in diverse parti d’Europa, purché “le autorizzazioni concernenti l’incenerimento o il coincenerimento con recupero di energia sono subordinate alla condizione che il recupero avvenga con un livello elevato di efficienza energetica”.
Intanto nell’Isola, come coronamento di un sistema gestionale in fallimento, anche la valorizzazione energetica è da record negativo.
In Sicilia l’incenerimento in relazione alla produzione di RU è pari allo 0,6%, quindi lontanissimo dalla media italiana, e completamente surclassato da altre Regioni come l’Emilia-Romagna (22,4%), il Friuli Venezia Giulia (22,3%), e la Lombardia (39,8%). Stefania Prestigiacomo, dopo l’approvazione della direttiva, ha salutato l’era della “gestione ‘artigianale’ dei rifiuti”, aprendo ad una valorizzazione del “rifiuto sia come materiale riciclabile che come risorsa energetica”.
Adesso attendiamo i fatti.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684