5G, il Tar di Catania dà ragione a Vodafone sull'impianto di Messina - QdS

5G, il Tar di Catania dà ragione a Vodafone sull’impianto di Messina

redazione web

5G, il Tar di Catania dà ragione a Vodafone sull’impianto di Messina

mercoledì 22 Luglio 2020 - 16:33

Il Tar di Catania ha accolto la richiesta di Vodafone Italia di sospendere l’ordinanza contro il 5G del Comune di Messina, emanata lo scorso 27 aprile dal sindaco Cateno De Luca, stabilendo che la valutazione sui rischi legati ai campi elettromagnetici spetta esclusivamente all’Arpa e richiamando il principio sancito dal recente d.l. 16 luglio 2020 per cui eventuali limitazioni decise dai Comuni, devono riferirsi a siti sensibili individuati in modo specifico: non è invece possibile introdurre limitazioni alla localizzazione di stazioni radio base in aree generalizzate del territorio comunale.

La disposizione del Tribunale amministrativo sancisce, per un verso, “l’illegittimità di un divieto generalizzato alla installazione degli impianti in esame, per un altro, l’impossibilità di adottare ordinanze contingibili e urgenti in una materia la cui competenza è riservata allo Stato”.

Il provvedimento, emesso dalla Prima sezione del Tar (presidente Pancrazio Maria Savasta, estensore Giuseppina Alessandra Sidoti, primo referendario Giovanni Giuseppe Antonio Dato), ha anche fissato la trattazione di merito all’udienza del 3 dicembre prossimo.

Intanto nel decreto semplificazioni è stato inserito questo testo: i “sindaci non potranno introdurre limitazioni alla localizzazione sul proprio territorio di stazioni radio base per reti di comunicazioni elettroniche di qualunque tipologia e non potranno fissare limiti di esposizione a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici diversi rispetto a quelli stabiliti dallo Stato”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684