Con il credito d’imposta Pil siciliano +1,1% - QdS

Con il credito d’imposta Pil siciliano +1,1%

Chiara Giarrusso

Con il credito d’imposta Pil siciliano +1,1%

sabato 04 Dicembre 2010 - 00:00

Le “proiezioni” dell’assessore all’Economia Gaetano Armao. Lo studio Prometeia prevede un +2,8% di investimenti

Abbiamo intervistato l’assessore regionale al Bilancio, Gaetano Armao.
Il prodotto interno lordo, secondo i dati Istat, nell’ultimo trentennio è cresciuto meno rispetto alla media nazionale.Quali misure la Regione intende mettere in campo?
“La ricetta per far crescere la ricchezza dell’isola è il credito di imposta che partirà i primi di marzo. Le imprese potranno chiedere l’ammissione a questa misura per nuovi investimenti. Come anticipato da uno studio di Prometeia al termine del periodo è previsto che l’incentivazione generi un incremento del 2,8% per gli investimenti e dell’1,1 per cento del PIL. Si tratta di un meccanismo a burocrazia zero, la verifica delle istanze avverrà per via informatica ed entro trenata giorni l’impresa saprà se la sua domanda che Prometeia ha individuato e che avrà ricadute importanti sul Pil. Si tratta di rimodulare le risorse europee, a questo si aggiunga il taglio al numero delle partecipate deciso in questi giorni. La regione ha previsto una spesa di 600 milioni di euro in cinque anni, che doveva attingere dai fondi del Par Fas, che lo Stato non ha ancora erogato e che saranno anticipati dal bilancio regionale”.
La scorsa settimana il Cipe ha deliberato una riduzione del 10% ai Fondi del Par Fas da destinare alle Regioni a quanto ammonta il taglio previsto per la Sicilia?
“Il piano per il Sud, approvato dal Cipe, determina 1 mld di euro in meno per la Sicilia. I tagli certo non aiutano, vedremo come inciderà questa riduzione per l’isola”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684