Catania - La politica rientra in Giunta, chiuso l’esperimento tecnici - QdS

Catania – La politica rientra in Giunta, chiuso l’esperimento tecnici

Melania Tanteri

Catania – La politica rientra in Giunta, chiuso l’esperimento tecnici

giovedì 03 Febbraio 2011 - 00:00

A Virgilio e Vaccaro (Pdl) e Arcidiacono e Pesce (Mpa), deleghe da troppo tempo in mano al sindaco. Quattro nuovi ingressi nella squadra guidata dal primo cittadino Stancanelli

CATANIA – Sono quattro e sono “politici”. Il sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli, dopo mesi di sollecitazione da parte dei gruppi consiliari, ha finalmente innestato nella Giunta “tecnica” quattro nuovi assessori espressione della maggioranza a Palazzo degli Elefanti. Si tratta di Vittorio Virgilio e Ottavio Vaccaro, in quota Pdl e di Sebastiano Arcidiacono e Massimo Pesce, in quota Mpa. Nulla di fatto per il momento per il Pid, rimasto a bocca asciutta nonostante alcune voci facevano prevedere il contrario, “ma – ha specificato Stancanelli – non escludo, se si verificheranno le condizioni, successivi coinvolgimenti della maggioranza nella compagine di Giunta”.
“Lo avevo annunciato lo scorso maggio – ha continuato il sindaco – che non appena si fossero presentate le giuste condizioni, avrei nominato assessori espressione della politica. Si tratta di un rafforzamento della Giunta con soggetti di provata esperienza nell’ambito politico e amministrativo, individuati da una rosa di nomi che mi è stata fornita dai gruppi consiliari. Sono scelte di cui mi assumo la piena responsabilità”.
Una scelta, secondo il primo cittadino, dunque, in continuità con quella fatta a maggio (quando gli assessori in toto, con l’eccezione di Luigi Arcidiacono, vennero sostituiti), che porta a dodici i componenti della squadra di governo della città e all’assegnazione di nuove deleghe, alcune delle quali da tempo saldamente in mano al sindaco.
Come quella ai Lavori Pubblici e alle Manutenzioni, ad esempio, di nessuno dopo le dimissioni del “tecnico” Maurizio Trainiti, e oggi affidata a Sebastiano Arcidiacono (già assessore alle Politiche scolastiche del primo Stancanelli), o quella alla Polizia municipale, mai assegnata dall’attuale primo cittadino, e adesso affidata a Massimo Pesce, tra i due “epurati” dal presidente della Provincia, Giuseppe Castiglione, insieme a quella al Mare.
A Ottavio Vaccaro, traghettato al Comune dalla Provincia, dove era assessore alla Viabilità, è andata, invece, la delega allo Sport e alle Politiche giovanili, mentre a Vittorio Virgilio, primario ospedaliero ed ex dirigente del Policlinico, sono state assegnate le deleghe alla Sanità e alle Politiche scolastiche, sottratte a Rita Cinquegrana, a cui è rimasta, però, quella al Turismo.
“Ho chiesto alla dottoressa Cinquegrana – ha aggiunto Stancanelli – di rimanere in carica come assessore il lasso di tempo necessario a completare alcuni progetti del turismo strettamente connessi all’attività del Teatro Massimo Bellini, istituzione che sta egregiamente guidando come sovintendente”.
Le nuove nomine sembrano aver lasciato soddisfatti i rappresentanti dei gruppi parlamentari di maggioranza: “Questo è un momento che attendevamo da diversi mesi – ha commentato Nuccio Condorelli, capogruppo del Pdl. Noi abbiamo sempre detto che avremmo preferito una giunta totalmente politica, ma siamo contenti che il sindaco sia stato coerente. Adesso, la nuova Giunta – ha aggiunto – darà un contributo maggiore al governo della città, perché questi assessori rappresentano sicuramente quello che era l’indirizzo politico che gli elettori avevano voluto esprimere”.
“Condividiamo le scelte del sindaco e il percorso fatto fino ad ora – ha affermato Valeria Sudano, capogruppo del Pid a Palazzo degli Elefanti – e non ci lamentiamo; se ci sarà la possibilità di entrare in Giunta, saremo lieti, ma continueremo comunque a lavorare e ad appoggiare questa amministrazione”.
I quattro nuovi assessori verranno presentati alla città entro la settimana.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684