Quel vizietto del cemento selvaggio - QdS

Quel vizietto del cemento selvaggio

Rosario Battiato

Quel vizietto del cemento selvaggio

martedì 19 Luglio 2011 - 00:00

Urbanistica. La continua corsa all’edificazione selvaggia.
Abusivismo. Lo stato dell’arte deriva da una serie di fattori normativi come l’assenza di un aggiornamento rispetto la legge urbanistica regionale del 1978 e la lentezza dei prg dei Comuni.
Pratiche. Le pratiche di sanatoria per le tre leggi di condono hanno certificato circa 770 mila abusi perpetrati al territorio siciliano. Attualmente risulta definito solo il 43,8% delle richieste.

PALERMO – PALERMO – Non bastano i proclami. In Sicilia gli abusi edilizi continuano a costituire un’emergenza perpetua.
Gli ultimi dati diffusi dalla Regione fotografano un territorio sempre meno tutelato e più martirizzato da costruzioni illegali anche in zone coperte dal vincolo di inedificabilità assoluta. Nel 2010 sono stati scoperti circa 2500 abusi, molto spesso riguardano immobili edificati a pochi metri dal mare o all’interno di aree protette.
Su tutto aleggia lo spettro di una legge regionale in materia urbanistica che risale al 1978 e soprattutto Comuni con piani regolatori completamente fuori dal tempo, circostanze che l’assessore regionale Sparma conosce bene e promette di risolvere, Ars permettendo. In questo vuoto si inseriscono a vario titolo abusi piccoli e grandi, ma sempre decisivi sul territorio. (continua)

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684