Ambiente, fermo tesoro da 1,2 miliardi di euro - QdS

Ambiente, fermo tesoro da 1,2 miliardi di euro

Rosario Battiato

Ambiente, fermo tesoro da 1,2 miliardi di euro

sabato 20 Agosto 2011 - 00:00

Ambiente. Con cinque semplici mosse si potrebbero ricavare 1,2 miliardi di euro all’anno.
Fare cassa. Aggiornando i canoni di concessione sul proprio patrimonio naturale la Regione siciliana potrebbe ricavare un tesoretto non indifferente e garantire ugualmente guadagni agli imprenditori.
Risparmi. Il settore gestione delle foreste isolane è tra i più costosi di Italia, a fronte di un servizio non sempre all’altezza. Altrove si lavora meglio e per cifre non esorbitanti.

PALERMO – Da Roma a Palermo si prova a stringere la cinghia e a fare cassa. Proprio la Sicilia mantiene delle potenzialità sopite che riguardano il suo patrimonio naturale: si tratta dei canoni di concessione per cave, acque minerali e coste.
Un altro importante tesoretto potrebbe derivare, questa volta per i Comuni, dall’esitazione delle pratiche degli tre ultimi condoni (1985, 1994, 2003). Un risparmio considerevole potrebbe inoltre derivare dalla riorganizzazione del settore foreste (e degli operari forestali stagionali), operazione alla quale sembra stia pensando l’assessore regionale all’Economia, Armao.
Complessivamente questa ricetta che il Qds oggi riporta nei dettagli produrrebbe oltre 1,2 miliardi di euro all’anno per l’Isola, tra incassi e risparmi. Eppure, tutto tace. (continua)

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684